sabato 05 Dicembre, 2020 - 2:45:47

Domenica 1 Febbraio escursione a Maruggio e dintorni, a cura di “Arneotrekking”

g6Già due anni fa, infatti, gli appassionati camminatori esplorarono il nostro territorio rurale giungendo nel centro abitato di Maruggio, dove trovarono ad accoglierli i Tutor Diocesani dei Beni Culturali Ecclesiastici dell’A.P.S. “Play your Place” che accompagnarono il folto gruppo alla scoperta delle bellezze storico-artistiche ed architettoniche locali.

Le guide turistiche dell’A.P.S. “Play your Place” saranno liete di accompagnare nuovamente gli amici di “Arneotrekking”.
Del resto, camminare permette di riscoprire e valorizzare le bellezze dei nostri centri e delle nostre campagne, ricchi di monumenti e angoli suggestivi, e aiuta a rinnovare il legame affettivo e di appartenenza con il tessuto urbano, rurale e sociale. Proprio per questo, ad esempio, l’A.P.S. assieme all’A.S.D. “Terra Nostra” hanno voluto aderire alla “Giornata del Camminare” che si è svolta lo scorso 12 Ottobre 2014, ritenendo il camminare interessato anche un’occasione di promozione territoriale.

Per la serie di itinerari denominati “i borghi del Salento & non solo…” l’A.S.D. “Arneotrekking” propone una nuova escursione alla scoperta di alcuni dei Borghi più belli del Salento, ed esattamente quello di Maruggio.
Un viaggio tra storia e suggestioni di una terra magica. Per questa camminata, è stato scelto il territorio di Maruggio perché è un territorio ricco di fascino, storie, leggende e misteri.
Il suo fascino lo scopriremo nei suoi ulivi secolari e nelle sue caratteristiche costruzioni a secco che troveremo sparse nella campagna limitrofa. Infatti, i trulli di Maruggio sono tra i più importanti della regione e costituiscono uno dei maggiori insediamenti dopo quello della Valle d’Itria, nella zona meridionale dei territori di Manduria, Maruggio e Torricella.
La sua storia, le sue leggende ed i suoi misteri, sono legati al fatto che Maruggio divenne possedimento dei Cavalieri di Malta in seguito alla donazione del suo feudo fatta all’Ordine Gerosolimitano nel 1317 dalla vedova de Pandis. Ed inoltre nelle sue chiese e nel suo centro storico, che si potranno visitare dopo la camminata. Una camminata molto rilassante tra terra e mare.

Ritrovo dei partecipanti: Maruggio (TA) Largo Umberto I ore 09:00;

Da portare con sé: Molta pazienza e tantissima voglia di camminare, scarpe da trekking, abbigliamento tecnico, bastoncini da trekking, zainetto contenente (pranzo al sacco, kit di primo soccorso, giubbino catarifrangente, una torcia), macchina fotografica.

Itinerario: naturalistico e storico-culturale, grado di difficoltà [T] (non si escludono presenza di muretti e di macchia) Km 20.

Contatti: Roberto D’Arcangelo 329 3190420

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Lo sfogo: questa è la parte (poco umana) di Maruggio che non mi piace

Cari amici, a Maruggio è sempre festa! Nonostante la pesante cappa che sta sulla nostra …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.