sabato 01 Ottobre, 2022 - 1:49:05

Dragaggio del Porto di Campomarino, il sindaco: “Finalmente questo scempio è finito ! Non ci sarà nessuna proroga, i lavori di dragaggio finiscono qui !”

Dragaggio del Porto di Campomarino, il sindaco: "Finalmente questo scempio è finito ! Non ci sarà nessuna proroga, i lavori di dragaggio finiscono qui !"

Dopo la pubblicazione sul nostro giornale delle foto dello scempio che si sta facendo della bellissima spiaggia di Campomarino, il sindaco si Maruggio Alfredo Longo sollecitato dai lettori,  interviene  sulla questione dragaggio del porto.

Più volte, alle insidiose domande di alcuni lettori, i quali chiedevano chi avesse autorizzato questi lavori, il sindaco ha sempre sostenuto l’estraneità  dell’Amministrazione Comunale.

Qualche lettore molto attento ci ha fatto notare che a pagina 16 e 17 della determina “Registro Generale N. 195 DEL 19/02/2021″ si legge che in qualche modo l’Amministrazione di Maruggio era favorevole al progetto, l’unica discordia fatta rilevare era quella di integrare la parte che interessava l’area peschereccia  non prevista nel progetto, non si legge nel documento (allegato in fondo pagina) la contrarietà a sversare in mare materiale organico putrefatto sulla  parte destra del porto. Ci chiediamo chi farebbe il bagno adesso in quelle acque? Una parte della nostra bellissima spiaggia deturpata in questo modo.

Comune di Maruggio nota prot. 11979 del 29.09.2017, acquisita in pari data al prot. prov.le n. 29685 del 29.09.2017 – “Con riferimento alla convocazione della Conferenza di Servizi conclusiva del 29 settembre 2017 [… omissis…], si fa presente che già in data 26/06/2017, in occasione dell’ultima Conferenza di Servizi svolta presso la vostra sede, il Comune di Maruggio ha espresso parere relativo all’approvazione/realizzazione del progetto presentato dalla Torre Moline Spa adducendo le seguenti motivazioni:

  • relativamente alla competenza esecutiva dei lavori relativi al progetto in discussione nell’attuale conferenza di servizi, permangono pareri contrastanti tra gli Enti coinvolti. Infatti, con note emesse dalla Direzione Generale dei Porti prot. M_IT/PORTI/13764 ed M_IT/PORTI/14973 è stato ribadito che tanto i lavori di dragaggio della parte turistica del Porticciolo di Campomarino quanto quelli relativi alla rimozione delle alghe dallo specchio acqueo dalla parte peschereccia siano da configurarsi quali interventi di ordinaria/straordinaria manutenzione utili alla corretta fruizione delle relative infrastrutture portuali sia diportistiche che pescherecce e quindi, in applicazione di quanto previsto dall’art. 6 lettera h) della c.d.m. 30/2001 siano direttamente a carico della Società Torre Moline Spa la quale deve sostenerne i relativi costi.
omissis..
  • Il Comune di Maruggio, in considerazione dell’inerzia manifestata dalla Torre Moline Spa nel corso di questi anni e soprattutto alla luce della valutazione del progetto candidato all’ottenimento dei relativi pareri di competenza presso la Conferenza di servizi in itinere, esprime parere contrario poiché lo stesso si rappresenta solo in parte risolutivo delle innumerevoli problematiche di carattere ambientale, igienico-sanitario e di sicurezza che oggi insistono su tutto il porto turistico/peschereccio di Campomarino. Infatti, l’intervento previsto dal progetto, interessa solo la liberazione del passo d’accesso del porto e favorisce la sola attività diportistica escludendo da qualsiasi intervento la parte peschereccia, oggi risultante la più compromessa tanto da un punto di vista batimetrico quanto relativamente alla pubblica finalità che ricopre.

Riportiamo il post del sindaco Alfredo Longo pubblicato in serata sul Facebook Alfredo Longo – Diario di bordo del Sindaco:

Finalmente questo scempio è finito ! Non ci sarà nessuna proroga, i lavori di dragaggio finiscono qui !

Mi sono opposto a questo progetto fin dall’inizio, l’ho sempre considerato un progetto non risolutivo perché non interessava il porto nella sua interezza ma solo il suo passo d’accesso. Un dragaggio che non riporta il porto alle batimetrie iniziali e non salvaguardia l’attività dei pescherecci !
Allora mi faccio le domande che mi fareste voi :
“Quindi, se non piaceva neanche a te perché lo hanno fatto?”
Semplicemente perché non è il Comune ad autorizzare ed io sono sono soltanto un piccolo pezzo dell’ ingranaggio, infatti nell’autorizzazione ambientale rilasciata dalla Provincia c’erano i pareri positivi di ingranaggi più importanti di me (Regione, Soprintendenza, Provincia, ARPA, etc.), e quelli negativi del Comune di Maruggio.
“Si, ma tu Sindaco sei il responsabile dell’igiene e della salute del nostro territorio, ma quando hai visto uscire quella roba nera perchè non hai bloccato i lavori?”
Infatti li ho bloccati con una mia ordinanza il 31 Marzo 2021 chiedendo all’Asl ed all’Arpa di fare tutte le verifiche del caso ! Dalle analisi dell’Arpa è emerso ciò che più o meno già sapevamo. Le analisi fatte sulla spiaggia hanno confermato il risultato delle analisi fatte nell’acqua prima di iniziare i lavori… ovvero è sabbia frammista a materiale organico putrefatto (ovvero alghe in decomposizione) ed i valori degli inquinanti è inferiore ai limiti previsti dalla legge!
“Si ma cavolo, proprio sulla spiaggia? Io ci vado con i bambini a fare il bagno..”
Infatti il Comune di Maruggio aveva preparato un progetto che ha anche avuto un finanziamento regionale di 3 milioni di euro per dragare tutto il porto a 5 metri di profondità (e non solo la bocca d’ingresso) e scaricare tutto il materiale dragato a 7 miglia marine di distanza.
“E quindi perché non ha dragato il Comune e perché non hanno fatto così ?”
Perché c’è una sentenza del Consiglio di Stato che dice che il Porto deve essere dragato dal concessionario e se Torre Moline rimane concessionaria non possiamo fare noi i lavori ma li devono fare loro. Inoltre la legge (e ne io ne Voi siamo superiori alle leggi) dice che quel quantitativo con quel tipo di analisi possono essere usate per il ripascimento delle spiagge e sicuramente questo è meno costoso di quello che aveva previsto il Comune.
“E quella puzza? È nauseabonda!”
La puzza veniva dal porto. L’accumularsi a strati di sabbia ed alghe ha prodotto con il tempo la putrefazione di queste ultime con la creazione di gas sulfurei.. appena sabbia all’interno del porto veniva aspirata si liberavano le bolle di gas rimaste sotto ed emergeva quella puzza terribile. Io sono andato più volte a sentire se la sabbia che hanno buttato sulla spiaggia puzzasse ma non puzza.. fate la prova del nove.. andate e provate voi con il vostro naso.
“E rimarremo quindi con il dubbio che quella sabbia sia inquinata e che rimarrà di quel colore?”
No, nella giornata di ieri l’ARPA ha fatto diversi campionamenti su tutti i siti di deposito dei sedimenti portuali dragati ed appena mi saranno comunicati i risultati li renderò pubblici. Inoltre quel colore dovrebbe scomparire a seguito dell’ ossigenazione del materiale organico (così dicono gli esperti e vedremo se è vero) e l’acqua tornare chiara come sempre nel giro di poco tempo.
Comunque nei prossimi giorni smontano tutto !
Se avete altre domande proverò a rispondervi..

determina
Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

“Hell in the Cave. Versi danzanti nell’aere fosco”, l'Inferno nelle Grotte di Castellana

“Hell in the Cave. Versi danzanti nell’aere fosco”, l’Inferno nelle Grotte di Castellana

Sabato 24 settembre 2022, ore 21:00, sarà in scena lo spettacolo Hell in the Cave, …