venerdì 18 Ottobre, 2019 - 15:43:14
Home > Primo Piano > Due georgiani arrestati dalla polizia di Stato

Due georgiani arrestati dalla polizia di Stato

Arnesi recuperati - georgianiTARANTO – Dopo il furto in abitazione, durante la fuga con l’ingente bottino, ferirono gravemente il proprietario
Nella giornata di ieri, gli Agenti della Squadra Mobile di Taranto, in collaborazione con La Squadra Mobile di Bari, hanno eseguito il fermo di indiziato di delitto, emesso dalla locale Procura della Repubblica, Sost. Proc. Dr.ssa Marina MANNO, nei confronti di due cittadini di nazionalità georgiana, ritenuti responsabili, in concorso tra loro di rapina e furto in abitazione; si tratta di Avtandili GABRITCHIDZE, di anni 30, e Jonas VAIKAUSKAS, di anni 33, entrambi con pregiudizi penali specifici a loro carico.
I FATTI: la mattina del 6 novembre u.s. i predetti, a viso scoperto, avrebbero forzato la porta blindata di un appartamento di uno stabile di Via G.Galilei, razziando una volta all’interno oggetti preziosi e contanti per un valore di circa 30mila euro.
Durante la fuga gli stessi malviventi incrociavano il proprietario dell’abitazione sulla rampa delle scale, con il quale ne nasceva una violenta colluttazione, durante l’aggressione quest’ultimo riportava la frattura del piede e una ferita lacero contusa alla mano sx, giudicate guaribili dai sanitari del SS.Annunziata in gg.30 s.c..
Il tempestivo intervento degli investigatori della Squadra Mobile consentiva di ricostruire le fasi della vicenda e di raccogliere importanti elementi indiziari nei confronti dei predetti cittadini stranieri, sia sulla base delle descrizioni fornite dalla vittima, sia per il modus operandi, caratterizzato dal fatto che l’apertura della porta blindata era avvenuta senza forzatura degli infissi, ma solo con l’utilizzo di grimaldelli e chiavi alterate.
In considerazione del fatto che in quel di Bari è ben radicata una folta comunità georgiana, le indagini venivano svolte in collaborazione con gli investigatori della Squadra Mobile del capoluogo Pugliese, riuscendo così ad identificare nel GABRITCHODZE e in VAIKAUSKAS i responsabili dell’azione delittuosa.
Le indagini venivano rese oltremodo difficoltose per il fatto che i predetti risultano senza fissa, ma nonostante ciò, i due venivano rintracciati all’interno dei rispettivi appartamenti, ubicati in uno stabile di Casamassima (BA), dove ieri, come detto, i poliziotti hanno fatto irruzione.
All’interno delle loro abitazioni gli investigatori rinvenivano e sequestravano strumenti atti allo scasso ed in particolar modo set di grimaldelli, chiavi artigianali per l’apertrura di porte blindate, nonché diverse tipologie di serrature.
In particolare, all’interno dell’abitazione del VAIKAUSKAS veniva rinvenuto il giubotto che il medesimo indossava la mattina del 6 novembre u.s..
Quanto rinvenuto veniva sottoposto a sequestro, mentre i due georgiani, al termine delle formalità di legge, venivano associati alla Casa Circondariale di Bari.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Necrologio – Gli amici sono vicini al dolore che ha colpito Annalisa Vacca per la perdita della cara mamma

Tutte le parole del mondo non potrebbero colmare il vuoto che hai ora nel petto, …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.