venerdì 22 Novembre, 2019 - 0:19:47
Home > La Voce > Locali > Emergenza in mare: bagnanti e natanti in difficoltà a San Pietro in Bevagna

Emergenza in mare: bagnanti e natanti in difficoltà a San Pietro in Bevagna

gcb89

Il forte vento di questi giorni, proveniente dai quadranti settentrionali, ha messo a dura prova la navigazione e le stesse attività balneari dei numerosi turisti e villeggianti che affollano le nostre spiagge, lungo l’intero tratto di costa jonica.

Numerose infatti sono state le chiamate telefoniche alla Sala operativa della Guardia Costiera di Taranto per situazioni di emergenza che fortunatamente si sono risolte tutte positivamente.
In particolare nella giornata di ieri, si sono verificate due distinte operazioni di soccorso in mare che hanno coinvolto complessivamente 4 persone in difficoltà a causa del forte vento nello specchio acqueo antistante la località di S. Pietro in Bevagna del comune di Manduria.

Alle ore 15.25 tramite il numero blu 1530 infatti veniva segnalata la presenza di un bagnante nelle acque della predetta località che nel tentativo di recuperare a nuoto il proprio natante alla deriva, a causa delle forti raffiche di vento Grecale presenti in zona, spinto dalla forte corrente, si trovava in grave difficoltà. Disposto l’immediato intervento dei dipendenti militari imbarcati sul battello pneumatico GC279 dislocato presso l’Ufficio Locale Marittimo di Campomarino, gli stessi raggiunto in pochi minuti lo specchio acqueo ove il malcapitato si trovava constatavano che il bagnante era stato appena recuperato a bordo da altro natante in zona, in buone condizioni di salute, procedendo così al recupero del natante alla deriva.
Sempre nella stessa zona nei pressi della foce del fiume Chidro, a causa dell’intensificarsi delle raffiche di vento, alle ore 16.00 circa perveniva alla sala operativa della Capitaneria di Porto di Taranto tramite numero di emergenza in mare 1530 una nuova segnalazione relativa alla presenza in mare di un materassino con due persone che a causa della forte corrente non riuscivano più a riguadagnare la costa oltre ad un bagnate che nel tentativo di prestare aiuto a nuoto si era trovato in difficoltà. Disposto l’immediato intervento del dipendente mezzo nautico GC 279, il personale militare a bordo del mezzo, giunto sul posto in breve tempo, procedeva a prendere a bordo e condurre in sicurezza le persone in difficoltà che nel frattempo erano state soccorse al largo da un pattino di salvataggio di un vicino stabilimento balneare allertato dalla Sala operativa di questo Comando.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.