domenica 09 Maggio, 2021 - 4:19:58

Fare Verde: Il Mare d’Inverno anche a Campomarino

12072562_887028981409712_2320953946309851840_n

Con il Patrocinio della Commissione Europea – Rappresentanza per l’Italia, 31 gennaio FARE VERDE in Azione con “Il Mare d’Inverno”, anche in Puglia:

  • ore 10, Campomarino (Ta), lato sinistro porto;
  • ore 9.30, Casalabate (Le), c/o Lega Navale;
  • ore 10, Nardò Santa Caterina;
  • ore 10,30, Carovigno, spiaggia Punta Penna Grossa;
  • ore 11, Ostuni, spiaggia Camerini, Villanova;
  • ore 10, Bari, Lungomare IX maggio, civico 8;
  • 0re 10, Marina di Chieuti.


FARE VERDE ha deciso di non chiedere il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente perché indegno di patrocinare un’iniziativa a tutela dell’ambiente, atteso che permette le trivellazioni petrolifere nei nostri mari e la costruzione di nuovi inceneritori, anzichè sviluppare la riduzione e la raccolta differenziata dei rifiuti.

Quella di Fare Verde Puglia non sarà una pulizia per preparare il litorale all’arrivo dei bagnanti, ma per ricordare che il mare e le spiagge non esistono solo con l’arrivo della stagione balneare e subiscono l’inquinamento dell’uomo per 12 mesi l’anno.
“Fare Verde vuole richiamare l’attenzione sulla necessità di ridurre i rifiuti e riciclarli il più possibile. Le discariche devono essere considerate per quello che sono: l’ultima soluzione possibile per i rifiuti che non si riescono a eliminare o riciclare. “Nuovi inceneritori, come quelli proposti dal Governo Renzi, in un ciclo virtuoso dei rifiuti, sarebbero inutili” afferma l’avv. Francesco Greco, Presidente Nazionale di FARE VERDE. “Occorre migliorare la Raccolta Differenziata, ma soprattutto ridurre gli imballaggi “usa e getta” introducendo il “vuoto a rendere”! Inoltre, la miopia di autorizzare Trivelle petrolifere, potenzialmente mette a rischio la vera ricchezza della Puglia, il TURISMO, ma forse al Governo il benessere dei pugliesi non interessa, preferendo incassare pochi spiccioli dalle grandi multinazionali petrolifere”. Motivo per il quale, quest’anno, FARE VERDE ha deciso di non richiedere il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, non tutelando gli interessi dell’ambiente, ma solo quelli di inceneritori e trivelle petrolifere.

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Anziano cade in casa, salvato dalla Polizia di Stato

Anziano cade in casa, salvato dalla Polizia di Stato

A tarda sera di ieri, il personale in servizio presso la Sala Operativa della Questura …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.