giovedì 13 Dic, 2018 - 5:47:23
Home > Primo Piano > Finto poliziotto, vero truffatore. A Taranto arrestato 50enne iraniano

Finto poliziotto, vero truffatore. A Taranto arrestato 50enne iraniano

TARANTO – Metteva a segno raggiri con tecniche degne delle storie immortalate nei film di Totò.  Nel mirino di un cittadino iraniano di cinquant’anni, Reza Bahami, turisti stranieri che erano in visita a Taranto per ammirare i siti storici.
L’uomo, che è in Italia dopo aver fatto richiesta di asilo politico, è stato fermato dai carabinieri dopo una meticolosa attività di indagine. Altro che intellettuale in fuga dal regime degli ayatollah. Reza Bahami abbordava le sue vittime fingendosi un poliziotto in borghese impegnato in una operazione antidroga.

E il falso agente della questura si serviva anche di un tesserino che però aveva falsificato in maniera un po’ grossolana. Certamente  più facile che vendere un monumento come accadeva nel film “Totò truffa ‘62”.  Sempre pronto ad avvicinare i turisti stranieri che sbarcano nella Città dei Due Mari  per visitare quella che fu la capitale della Magna Grecia.Il cittadino iraniano ha fatto un passo falso lo scorso 9 ottobre, durante una incursione nel capoluogo jonico. “Sono un poliziotto in borghese e  devo perquisirla. Stiamo effettuando controlli antidroga”  ha intimato, dopo aver mostrato il tesserino fasullo, ad  un turista di nazionalità greca.  Il pretesto, però, è servito solo per sottrarre al malcapitato il portafogli con all’interno più di mille euro. Il malfattore dopo essersi allontanato alla svelta da luogo in cui si trovava l’incredulo turista, è fuggito a bordo di una Lancia K, della quale per fortuna l’ester-refatto viaggiatore è riuscito a leggere la targa.  Appena il poveretto ha scoperto che il suo portafogli si era volatiliz-zato e che purtroppo  era stato raggirato da un finto poliziotto si è subito recato alla caserma dei carabinieri per sporgere denuncia. Gli investigatori dell’Arma hanno avviato le indagini e grazie al numero di targa della macchina sono riusciti a risalire all’autore del furto. Hanno scoperto che si trattava di un cittadino iraniano temporaneamente domiciliato a Crispiano.
La notte scorsa nell’abitazione in cui  vive Reza Bahami sono piombati i militari dell’ Arma di Crispiano. Hanno perquisito l’appartamento rinvenendo e sequestrando banconote di vari stati esteri, per un valore che è ancora  in via di quantificazione. Ora gli investigatori stanno lavorando per risalire ad altre vittime.  Il cittadino iraniano  è stato condotto in carcere a disposizione del pm di turno il dottor Remo Epifani.

Fonte : Tarantosera

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Francia: spari nel centro di Strasburgo nei mercatini di Natale, 2 morti accertati e 11 feriti

Spari in un mercato di Natale a Strasburgo, in Francia. Il bilancio provvisorio sale ad …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.