lunedì 18 Novembre, 2019 - 5:21:15
Home > Cultura e Eventi > Cultura > Fortezze e Castelli di Puglia: Il Castello o Palazzo Baronale di Cellino San Marco

Fortezze e Castelli di Puglia: Il Castello o Palazzo Baronale di Cellino San Marco

In base ad alcune fonti documentarie sembra che i lavori di costruzione del Castello di Cellino San Marco abbiano avuto inizio nel 1578 su iniziativa del feudatario Antonio Albrizzi al quale, in assenza di eredi diretti, successe il nipote Giovanni Antonio. Questi provvide ad ultimare l’opera dello zio, in particolare completando la torre quadrangolare alla destra di chi guarda l’attuale palazzo. Nella prima metà del XVIII secolo, il Conte di Cellino Nicola Pasquale Chyurlia dispose nuovi interventi diretti ad ampliare la struttura, con l’aggiunta dell’ala orientale.

Nel 1742 gli abitanti del paese si rivoltarono contro le vessazioni fiscali cui erano soggetti dai signori e dal fisco, tuttavia la repressione fu aspra ed i più facinorosi finirono nelle prigioni del castello. Ulteriori interventi di ampliamento e riadattamento trasformarono la struttura in Palazzo Baronale, alla fine venduto a diversi e svariati proprietari che, nel tempo, ne hanno completamente cambiato l’assetto.

Oggi il palazzo è disabitato e dell’originaria struttura conserva, oltre alla torre, una balaustra con colonne sovrastante l’ingresso principale.

Cosimo Enrico Marseglia

Commenta con Facebook

Notizie su Cosimo Enrico Marseglia

Cosimo Enrico Marseglia
Nato a Lecce, città in cui vive. Ha frequentato i corsi regolari dell’Accademia Militare dell’Esercito Italiano in Modena e della Scuola di Applicazione dell’Arma TRAMAT presso la cittadella militare Cecchignola in Roma, ed ha prestato servizio come ufficiale dell’Esercito presso il 3° Battaglione Logistico di Manovra in Milano, il Distretto Militare di Lecce ed il Battaglione Logistico della Brigata Pinerolo in Bari. Dopo otto anni in servizio permanente effettivo, ha lasciato la carriera militare, dedicandosi alla musica jazz ed al teatro. Attualmente collabora con il Dipartimento di Studi Storici dell’Università del Salento, come esperto di Storia Militare, e dal 2009 è ufficiale commissario del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana. Scrive per L’Autiere, organo ufficiale dell’ANAI (Associazione Nazionale Autieri d’Italia), Sallentina Tellus (Rivista dell’Ordine del Santo Sepolcro), per L’Idomeneo (Rivista dell’Associazione di Storia Patria) e per altre testate. Ha già pubblicato Les Enfants de la Patrie. La Rivoluzione Francese ed il Primo Impero vissuti sui campi di battaglia (2007), Il Flagello Militare. L’Arte della Guerra in Giovan Battista Martena, artigliere del XVII secolo (2009), Battaglie e fatti d’arme in Puglia. La regione come teatro di scontro dall’antichità all’età contemporanea (2011), Devoto ad Ippocrate. Rodolfo Foscarini ufficiale medico C.R.I. fra ricerca e grande guerra (2015), Marseglia. Storia di una famiglia attraverso i secoli (2016) per la Edit Santoro, e Attacco a Maruggio. 13 giugno 1637. Cronaca di una giornata di pirateria turca nel contesto politico-sociale europeo (2010) per la Apulus, quest’ultimo insieme al Dott. Tonino Filomena

Leggi anche

Evento di cultura fotografica “Il ritratto, il suo sguardo “

Concept di Domenico Semeraro – Organizzazione di Programma Cultura   Conosciamo gli esperti al tavolo …