martedì 26 Marzo, 2019 - 13:09:25
Home > Rubriche > A Tavola con La Voce > Il dolce scandaloso: le minne di Sant’Agata. La ricetta

Il dolce scandaloso: le minne di Sant’Agata. La ricetta

LEGGENDA METROPOLITANA:
Anche dette Minnuzze di Virgini o Cassatelle, un tempo erano le tette della dea madre Iside o Demetra protettrice delle messi ed erano panetti dolci a forma di tette usati nei riti demetriaci come simboli di fertilità della madre terra.

COSA SONO:
Oggi invece Le cassatelle di Sant’Agata di Catania richiamano il suo martirio e sono piccole tortine di pan di Spagna ripiene di crema di ricotta e pezzi di cioccolato con rivestimento di pasta di mandorle e bianca ghiaccia reale su cui viene posta una ciliegia candita.

RICETTA
Difficoltà: alta. Meglio chiamare un pasticcere

Durata: troppo lunga,farete notte

INGREDIENTI
-per il PAN DI SPAGNA
Io lo comprerei già fatto!�3 uova
60 g di farina 00
60 g di zucchero
Scorza di mezza arancia grattugiata
Un pizzico di sale.
Allora armiamoci di santa pAzienza e in una coppa mettiamo tutto e sbattiamo. Poi mettiamo la farina a poco a poco, non solo sulla maglietta e versiamo tutto in una spasa o teglia imburrata e infarinata e sbattere in forno a 180°C.

-per il RIPIENO:
300 g di ricotta di pecora
80 g di zucchero
60 g di gocce di cioccolato
30 g di zucca, cedro e arancia canditi
Unire tutto in una coppa e bona.

-per la BAGNA:
Operazione difficilissima!
300 g di zucchero al velo
3 cucchiai di succo di limone 2 albumi d’uovo
Mettere a bollire zucchero e limone. Poi sbattere i due bianchi d’uovo fino ad ottenere una nuvola. Unire tutto. Io ci rinuncio a priori.

-per la PASTA REALE:
No vabbè. Pure questa. Ma mica si può fare a casa… missione impossibile!
200 g di farina di mandorle
200 g di zucchero
50 ml di acqua
Far bollire zucchero e acqua. Spegnere il fuoco e aggiungere farina di mandorle. Amalgamare.
Bagnare il tavolo e buttarla a terra, poi stenderla con il mattarello in una sfoglia spessa 3 mm circa.

Se siete ancora vivi, prendete cartine circolari e rullatevi una cicca. Mettetevi pasta reale. Poi dentro ricotta. Chiudete con cerchi di pan di Spagna. Buttate sopra la glassa. Ciliegina e ciao.

Ricetta consigliata se avete i nervi a fior di pelle. Fate i buoni.

Jenne Marasco

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Sabato 30 e domenica 31 marzo.“I riti, i ritmi e la geometria sacra: dalle cattedrali ai gioielli arcaici”. A Manduria due incontri con Claudio Lanzi, e poi cena con l’autore

Sabato 30 e domenica 31 marzo a Manduria si svolgeranno due incontri con lo studioso …