lunedì 26 Febbraio, 2024 - 17:36:32

Il Manduria vola in finale col brivido: Superman Maraglino, para tre rigori

Calcio Massafra- Manduria

I biancoverdi battono il Massafra ai calci di rigore, determinante il portiere del Manduria che ha parato ben tre rigori a Faccini, Serafino e D’Arcante. La gara era terminata con il risultato di 1-0 per il Massafra nei 90 minuti. I messapici conquistano per il secondo anno consecutivo la finale di Coppa Italia di Eccellenza. Giocheranno la doppia sfida con il Molfetta il 21 gennaio e il 4 febbraio 2024.

Finisce come all’andata nei 90 minuti, ma a risultato invertito: 1-0 per il Massafra nei tempi regolamentari. Ai rigori Maraglino indossa i panni di Superman e neutralizza tre rigori su quattro. Salvadore opta per il 433 con Ancora e Maroto a supporto di Cavaliere. Out Quarta per squalifica, in mediana Marsili play, ai suoi lati D’Ettorre e Castro.

E’ una partita tendenzialmente bloccata che vive di fiammate estemporanee della squadra di casa. Al 13’ Serafino incrocia col destro in area di rigore, Maraglino si supera e la sporca in corner. Subito una grande parata dell’estremo difensore biancoverde. Al 34’ sempre il Massafra con Mastrovito che salta un difensore in area, ma non riesce ad imprimere la giusta forza alla conclusione. Maraglino amministra con grande tranquillità.

Nella ripresa chance per il Manduria al 6’ minuto, Ancora serve Cavaliere nel cuore dell’area, ma la sua conclusione viene deviata in corner da Ligorio. Salvadore cambia la punta, dentro il nuovo arrivato Lorusso al posto di Cavaliere. Massafra in dieci uomini al 16’ minuto: espulso Carlucci per doppio giallo, entrata scomposta ai danni di Lorusso e i padroni di casa restano in inferiorità numerica. Un minuto dopo ci prova il Manduria dalla distanza prima con D’Ettorre e poi con Ancora. Al 36’ il Massafra passa in vantaggio: sponda di Serafino per Marzio, che di interno trafigge Maraglino. Al 40’ il Manduria risponde con Castro di testa, ma Oliva fa buona guardia. Terminano 1-0 i tempi regolamentari e si va ai calci di rigore. Maraglino si prende la scena e para tre rigori su quattro. Il Manduria conquista per il secondo anno consecutivo la finale di coppa Italia di Eccellenza. I biancoverdi giocheranno la doppia sfida con il Molfetta il 21 gennaio e il 4 febbraio 2024.

Le sequenza dei rigori
Faccini (Massafra) parato
Marsili (Manduria) gol
Napolitano (Massafra) gol
Ancora (Manduria) gol
Serafino (Massafra) parato
Castro (Manduria) gol
D’Arcante (Massafra) parato

Massafra: Oliva, Ligorio, Carlucci, D’Arcante, Nobile, Mastrovito (40’st Fabiano), Marzio, Napolitano, Serafino, Girardi, Faccini.
A disp: De Angelis, Zuccarelli, Saponaro, Mohcine, Convertino, Sibilla, Cardellicchio, Galeone. All. Malacari.

Manduria: Maraglino, Dorini, Bocchino, D’Aiello, Rapio (28’st Cicerello), Marsili, Castro, D’Ettorre (28’st Ungredda), Maroto, Ancora, Cavaliere (12’st Lorusso).
A disp: Coletta, Salvadore, Zecca, Cutrone, Aquaro, Linares. All. Salvadore.

Reti: 36’ st Marzio (Massafra)

Ammoniti: Bocchino (Man), Carlucci (Mass), Marsili (Man),

Espulso Carlucci al 16’ per doppia ammonizione.

Facebook Comments Box
Per restare aggiornato con le ultime news seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale YouTube.  

Per scriverci e segnalarci un evento contattaci! 

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Tenta di sottrarsi ad un controllo: arrestato 17enne per i reati di resistenza a Pubblico Uffciale e danneggiamento

La Polizia di Stato ha arrestato un 17enne perché ritenuto presunto responsabile dei reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento.