martedì 04 Ottobre, 2022 - 6:24:47

Il Pero comune (Pyrus communis )

Il Pero comune (Pyrus communis )

Il Pero comune (Pyrus communis ) originario dell’Europa è una delle specie più diffuse al mondo. Pyrus dal greco pyròs, fuoco, per la forma conica inconfondibile dei frutti. Le sue origini sono antichissime: reperti ritrovati in siti preistorici indicano che già 35.000 anni fa gli uomini ne mangiavano i frutti; Omero nell’Odissea, li definiva “doni degli Dei”. Il giardiniere di Luigi XIV si vantava di averne selezionato cinquecento varietà, con tempi di maturazione distribuiti in tutto l’anno per fornire il Re di una pera al giorno diversa. Tanti sono i modi dire riferite alla Pera: “cadere come una Pera cotta” (addormentarsi di colpo, ma anche innamorarsi improvvisamente, o essere ingannato). I “ragionamenti a pera” sono illogici e non coerenti; c’è anche “grattarsi la pera” (intesa come la testa). “Farsi una pera” è iniettarsi eroina; “lasciar le pere in guardia all’orso” (essere imprudenti o molto ingenui). “Al contadino non far sapere come è buono il formaggio con le pere” (non rivelare i vantaggi della propria condizione). Petrarca scriveva “Addio l’è sera. Or su vengan le pere, il cascio e ‘l vin di Creti”. “Ai peggio porci toccano le meglio pere” (le cose migliori accadono a coloro che non sanno apprezzarle). “Un Pir al n’a mai fàt un Pòmm” era il modo con il quale i nostri vecchi spiegavano le leggi ereditarie.

Ugo Pellini

Facebook Comments Box

Notizie su Ugo Pellini

Ugo Pellini, laureato in Scienze Naturali all’Università agli Studi di Parma ha insegnato al Liceo Scientifico Aldo Moro di Reggio Emilia. Pubblicista giornalista scrive su quotidiani e riviste locali, di verde, di alberi e della loro storia ed evoluzione. E’ autore di una ventina di pubblicazioni di botanica e storia; tra le più importanti: “Breve guida alle piante del reggiano”, “Educare al verde”, “Obiettivo piante”, “Una città di alberi”, “I monumenti verdi”, “Alberi di pregio”, “Il Parco del popolo: i Giardini pubblici di Reggio”, “Cento alberi, viaggio tra gli alberi monumentali della provincia di Reggio Emilia”, “Alberi a Scandiano”, “Gli alberi narrano: storia e botanica del verde di Reggio Emilia”. Ha ideato la manifestazione “Alberinfesta” dell’Azienda Municipale Servizi Città; ha progettato l’Orto botanico didattico del Liceo Scientifico Aldo Moro, ha presieduto il “Comitato per la salvezza della fontana e dei cedri” e il “Comitato difesa Parco ex Dogana”. E’ intervenuto attivamente per il ripristino del Parco Langer, piantato alberi con Paride Allegri di Resistenza Verde e avviato campagne di stampa contro il taglio di alberi e le potature sbagliate.

Leggi anche

Il mio viaggio alla scoperta delle Grotte di Castellana. Le foto

Il mio viaggio alla scoperta delle Grotte di Castellana. Le foto

Le Grotte di Castellana sono tra le più belle e spettacolari d’Italia, sono ubicate nel …