giovedì 15 novembre, 2018 - 19:40:09
Home > Attualità > Il Primitivo di Manduria alle rassegne più importanti del settore internazionale di vini

Il Primitivo di Manduria alle rassegne più importanti del settore internazionale di vini

Si conclude il grande progetto del Consorzio di Tutela Primitivo Taste Experience - A Denver International Wine Festival (1 e 2 novembre) e al Prowine China a Shanghai (13 – 15 novembre) con un calendario fitto di incontri e ricco di tastin

I

Il Primitivo di Manduria si prepara a sbarcare in America e in Cina per terminare il lungo ciclo del progetto Primitivo Taste Experience, ideato dal Consorzio di tutela e ammesso per il finanziamento OCM Vino ‘Promozione sui mercati dei Paesi Terzi’.

Giovedì 1 e venerdì 2 novembre, il Consorzio con le sue aziende sarà presente a Denver International Wine Festival, una delle migliori rassegne del vino di tutta l’America.

All’interno dello stand, oltre alle degustazioni, sarà riservato un seminario dedicato al Primitivo di Manduria e le varie etichette parteciperanno al Grand Tasting in programma il 2 novembre.

Le cantine avranno quindi l’opportunità di incontrare gli operatori del wine-business di tutto il mondo con particolare riferimento al mercato americano.

Giunto alla sua quattordicesima edizione, il Denver International Wine Festival, ospitato da Wine Country Network, attira viticoltori da tutto il mondo e mette in mostra la più ampia selezione di vini nazionali e internazionali.

Dopo l’America sarà la volta della Cina. Da martedì 13 a giovedì 15 novembre le etichette del Consorzio saranno protagoniste a Prowine China (Shanghai) con degustazioni rivolte agli operatori del settore e giornalisti.

“L’obiettivo principale del mio mandato – dichiara Roberto Erario, presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria – è quello di mantenere, e migliorare ulteriormente, il posizionamento del Primitivo di Manduria nel panorama vitivinicolo nazionale ed internazionale. Il progetto ha visto la crescita di nuovi soci, un segno importante questo perché testimonia la fiducia della base sociale nei confronti del nostro ente consortile. Il lavoro svolto dal Cda e da tutti produttori in questi ultimi anni ci ha permesso di raggiungere traguardi davvero importanti. Il nostro compito è, e continuerà ad essere, quello di esplorare nuove opportunità per riuscire a rappresentare ancor più la nostra doc nel mondo”.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

La scomparsa di un Grande Amico, buon viaggio Giro Melis

Ho appreso poco fa’ della scomparsa improvvisa di una persona a me cara, Girolamo Melis, …