domenica 17 Ottobre, 2021 - 9:21:52

“Il web svela in anticipo chi vincerà la gara”

La locandina incriminata

MARUGGIO – Un’incredibile gaffe di un’impresa manduriana crea enorme imbarazzo nell’amministrazione maruggese e rischia di far saltare l’attesa manifestazione «Estate in fiera di Campomarino di Maruggio» in programma dal 3 all’11 luglio prossimi. La società in questione è la Japigia Service di Durante Simona (figlia del più noto Franco, già consigliere e assessore nella prima amministrazione del sindaco Gregorio Pecoraro) che prima ancora che si chiudesse il bando pubblico attraverso il quale l’amministrazione comunale di Maruggio affiderà la gestione dell’evento fieristico (la scadenza del bando è fissata per il 23 giugno), ha imprudentemente pubblicato sul proprio sito internet e sulla relativa pagina di facebook l’invito rivolto ai futuri espositori con tanto di stemma del Comune, logo ufficiale della Fiera e addirittura i moduli per l’acquisto di spazi. La fuga in avanti non è sfuggita ai curatori del sito Maruggio news che espresso non pochi dubbi sulla regolarità del bando. «Da quanto vediamo e leggiamo – si legge sul loro blog – pare che il Comune di Maruggio abbia già individuato la ditta cui affidare il compito di gestire la prima edizione della Fiera di Campomarino. Come mai, se oggi è ancora il 14 giugno 2010 – insistono meravigliati i curatori della pagina girando la domanda alla giunta comunale -, è già stata individuata la ditta che si occuperà dell’organizzazione dell’evento? Non si doveva aspettare il 22 giugno in modo tale da poter accogliere altre eventuali offerte e poi il giorno dopo (il 23 giugno) fare la gara per scegliere la ditta che ha presentato l’offerta migliore? Non funzionano così i bandi?». L’impresa dei manduriani Durante che nel frattempo ha provveduto a rimuovere  ogni traccia dalla rete (mossa opportuna ma inutile perchè gli internauti maruggesi avevano già “copiato” tutto e reimmesso in circolazione le prove del dubbio), ha replicato così all’imbeccata: «Volevo precisare – afferma il portavoce dell’impresa Durante – che il tutto nasce da un fraintendimento con chi cura la parte grafica della nostra azienda Japigia Service s.a.s. In sostanza – aggiunge – i tempi così ristretti tra l’espletamento della gara e l’inaugurazione dell’evento ci hanno costretto ad anticipare il lavoro della “comunicazione” da predisporre nel caso in cui la nostra azienda sia la vincitrice del suddetto bando, avendo, eventualmente, in tal caso, solo 10 giorni per poter organizzare il tutto. In questo è rientrata anche la comunicazione via web, che riteniamo molto importante. Il problema è, che il nostro web-designer ha erroneamente reso pubblica la pagina preparata alcuni giorni fa, in cui vengono indicate delle info circa l’evento in questione». La comunicazione è firmata da Enea Fanelli che, da quanto risulta sul sito internet della società Japigia Service, è responsabile della società «Consulenza web» che dovrebbe curare, appunto, la diffusione internet degli eventi della stessa Japigia Service di Durante Simona.  Sempre dal blog di Maruggio News, infine, arriva la replica di chi ha scoperto l’anticipazione. «Saremo anche poveri d’intelletto e geni incompresi per qualcuno – scrive Maria Solazzo -, ma lasciateci almeno il benefico del dubbio! Per adesso le “prove” dicono che qualcosa “puzza”, sapremo cambiare idea e chieder  venia, se i fatti dimostreranno il contrario!».

Fernando Filomena
Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

TARANTO – Aggredisce autista della Kyma Trasporti: identificato e denunciato dalla Polizia di Stato

Il personale della Squadra Mobile, nel giro di poche ore, ha identificato e denunciato il …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.