giovedì 29 Febbraio, 2024 - 20:19:50

La Capitaneria di Porto di Taranto multa una nave straniera per violazioni ambientali

Guardia costiera taranto

La Guardia Costiera di Taranto ha sanzionato con una multa di 3.000 € il comandante di una nave mercantile straniera, colpevole di non aver dichiarato la presenza a bordo di rifiuti alimentari provenienti da paesi extra-UE, violando così le normative sanitarie previste dal Decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 197.

Il decreto, recependo la direttiva europea UE n. 2019/883, impone l’obbligo di notificare la presenza di rifiuti generati a bordo delle navi presso gli impianti di raccolta nei porti comunitari. Questo intervento mira a proteggere l’ambiente marino da eventuali effetti dannosi derivanti da scarichi illeciti di rifiuti, in ottemperanza alle normative internazionali, comunitarie e nazionali sulla prevenzione dell’inquinamento marino e la tutela ambientale.

Nel corso dell’anno, sono stati effettuati circa 700 controlli sulle “notifiche anticipate dei rifiuti” provenienti da navi mercantili straniere giunte al porto di Taranto. Circa 50 unità mercantili straniere sono state sottoposte a ispezioni più approfondite sotto il profilo del “Port State Control”, focalizzato sulla conformità alle disposizioni della Convenzione internazionale Marpol in materia di prevenzione dell’inquinamento marino e tutela dell’ambiente marino.

L’attività di verifica ha già portato all’emissione di sanzioni amministrative per un importo complessivo di diverse decine di migliaia di euro. La Capitaneria di Porto di Taranto, impegnata nella tutela della sicurezza della navigazione, dell’ambiente marino e dei lavoratori marittimi, continua a intensificare gli sforzi per garantire il rispetto delle normative internazionali e nazionali.

 

 

 

Facebook Comments Box
Per restare aggiornato con le ultime news seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale YouTube.  

Per scriverci e segnalarci un evento contattaci! 

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Manduria Santarcangiolese

Coppa Italia, il Manduria vola ai quarti con Castro e Ancora: adesso il Paternò

I biancoverdi vincono 2-0 contro la Santarcangiolese e conquistano il pass per il turno successivo, …