martedì 03 Agosto, 2021 - 23:16:32

La Città di Manduria riparte dalla cultura il 9, 10 e 11 luglio con la prima edizione di Ultra Moenia Festival

Concerti, mostre, spettacoli e convegni. E ancora visite guidate, immersioni, passeggiate naturalistiche e laboratori. Tre giorni di eventi nell’“Ultra Moenia Festival- Mediterraneo al centro oltre le mura” che, dal 9 all’11 luglio, è pronto ad accendere i riflettori su Manduria, in provincia di Taranto.

Dal concerto all’alba di Faraualla e Terrae a quello serale degli Avion Travel che celebrano i loro 40 anni insieme, dall’osservazione delle costellazioni per scoprirne miti e storie allo snorkeling alla scoperta del parco subacqueo dei sarcofagi del Re. E poi il tributo a Fabrizio De André, le degustazioni e l’approccio sensoriale dedicato al Primitivo di Manduria, l’archeologia sperimentale, il reading sul viaggio di Ulisse.

Un programma ricchissimo- interamente consultabile su www.ultramoeniafestival.info dove sarà anche possibile acquistare i ticket- che mette al centro il territorio, le sue straordinarie risorse, la gente. Ed è per questa ragione che il contenitore di eventi e attività sarà il Parco Archeologico delle Mura Messapiche. Un luogo fortemente identitario che conserva straordinarie tracce del passato: la grande necropoli con circa 2.500 tombe databili tra il VI e II secolo a.C., la grotta naturale del Fonte Pliniano, i tratti della cerchia muraria e le sue postierle, la chiesetta di San Pietro Mandurino con la sua cripta e gli affreschi di epoca bizantina.

Il Festival, promosso dal comune di Manduria, rientra nel Piano Cultura e Turismo che ha come linee guida luoghi, risorse immateriali, creatività e senso di comunità. Valore aggiunto del progetto sono la partnership con il Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria e la collaborazione delle associazioni che animeranno il Festival con numerose iniziative.

Già partita la vendita dei biglietti per gli eventi serali, nel rispetto delle norme anti-Covid. Il 9 luglio alle ore 22 lo spettacolo teatrale “Verso Itaca” dell’associazione Terrae. Una performance stilizzata in cui alla voce di Ulisse fa da sponda quella di una Penelope disincantata. Itaca è sogno e illusione, mai la meta. Voce, canto, azione e immagini in un percorso anche fisico in cui si rimanda al mito e all’uomo moderno (6 euro adulti, 4 per i bambini sotto i 12 anni).

Il giorno successivo, 10 luglio ore 22, la poesia si fa canzone con il concerto tributo a Fabrizio De André “Senza calma di vento” a cura de Le Nuvole Quintet. Piccoli oggetti sonori e percussioni a mano, chitarra acustica e arrangiamenti vocali tutti originali che mirano a restituire la bellezza dell’opera. Testi interpretati da cinque voci femminili, in atmosfere forti e soavi al contempo (6 euro adulti, 4 per i bambini sotto i 12 anni).

L’11 luglio doppio concerto. Alle 4 del mattino il Parco Archeologico si sveglia con le voci all’alba di “Sagrademari- strada nel mare per 5 donne e un marinaio che non c’è”. Una favola sonora, prodotta da Terrae e Faraualla, scritta appositamente per il racconto di Stefano Benni, su cui è stata composta una vera e propria partitura musicale per voce e quartetto vocale. Una scia di mare impalpabile tra lingue e dialetti del Mediterraneo. Un suono che diventa canto del mare e dove le voci femminili diventano strumento (ingresso gratuito su prenotazione).

La sera stessa- ore 22- il Parco si accende con uno dei gruppi italiani più raffinati, il cui storico repertorio oltrepassa il tempo e lo spazio. A Manduria arriva La Piccola Orchestra Avion Travel che farà tappa con il suo “Opplà Tour” che celebra l’importante anniversario del gruppo nato 40 anni fa. Musica suggestiva che fonde stili e culture diverse. Una dimensione intima e raccolta sulle note di Peppe Servillo (voce), Mimì Ciaramella (batteria), Peppe D’Argenzio (sax), Ferruccio Spinetti (contrabbasso) e Duilio Galioto (piano e tastiere).

Ticket 16 euro, 4 sotto i 12 anni. Info: 3792680768.

Ultra Moenia Festival

Ultra Moenia Festival nasce da un’idea di Maria Distratis e Anna Lucia Brunetti, con l’intento di integrare l’attuale offerta territoriale e proporre un piano strategico culturale e turistico in sintonia con le direttive comunitarie europee. La manifestazione è realizzata dal Comune di Manduria, dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura, in collaborazione con la società di marketing e comunicazione Green Solution Touring.

Obiettivo principale di Ultra Moenia Festival è quello di far dialogare, attraverso un contenitore dal profondo significato storico per l’intera comunità, passato e futuro. È necessario rimettere in rete territorio e persone, riappropriarsi degli spazi, guardare “oltre”, far ripartire la creatività, promuovere la conoscenza, percepire le vibrazioni del mondo circostante.

Le città nascondono molto spesso tesori del tutto inesplorati, esperienze in attesa di essere vissute, connessioni interculturali con altri popoli, luoghi pronti a raccontare affascinanti storie. Ultra Moenia Festival intende costituire il punto di partenza di un nuovo percorso per Manduria, in cui la parola d’ordine è: esserci. Poiché è giunto il momento di acquisire consapevolezza delle proprie opportunità, di valorizzare le risorse, di rispolverare con orgoglio le radici e costruire solide basi per il prossimo futuro.

 

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

San Pietro in Bevagna, sabato 24 luglio serata speciale con degustazioni guidate e gastronomia a km zero

Sabato 24 luglio “Campagna Amica” propone una serata speciale a San Pietro in Bevagna, in …