martedì 27 Febbraio, 2024 - 0:57:08

“LA DISPARITÀ DI GENERE È VIOLENZA?”Riflessioni e opportunità di emancipazione: nasce a Taranto un tavolo di comunità

TARANTO, 24 NOVEMBRE 2023 – In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza
sulle donne (25 novembre 2023), la città portuale di Taranto apre un nuovo ponte di dialogo e riflessione, a
fronte della volontà di donne, professionisti, enti e istituzioni del territorio che hanno individuato nelle
tematiche di genere e di pari opportunità, un elemento su cui sviluppare azioni divulgative trasversali e
congiunte, in grado di generare processi virtuosi di emancipazione culturale, sociale e professionale.

Nella storia dell’umanità, il tema della violenza sulle donne è stato percepito nella sua sempre urgente
necessità di approfondimento divulgativo presso tutte le comunità, con l’obiettivo precipuo di raggiungere e
sensibilizzare i cittadini di ogni genere, età e formazione, delineando, in ciascun ambito, l’opportunità di
sviluppare una cultura cosciente dell’emancipazione, volta al superamento delle disuguaglianze.

Il contrasto e la prevenzione della violenza sulle donne, in tutte le sue modalità di manifestazione,
rappresenta uno dei numerosi argomenti su cui acquisisce carattere di urgenza l’attivazione di tavoli e azioni
di sistema che possano aggiungersi alle iniziative che gli Stati – e, quindi nei vari livelli territoriali, gli Enti, le
Associazioni e le Imprese – hanno la responsabilità di sviluppare al fine di superare le inadeguatezze che
risultano persistere, ad esempio, in materia di accesso al lavoro, al welfare e alla leadership, intesa come
elemento di autorevolezza e influenza nell’ambiente lavorativo e, in senso più ampio, economico e sociale
(in cui trova spazio anche il tema del gender-neutral language).

In tale contesto, a distanza di circa due mesi dalle recenti iniziative promosse rispettivamente dal Comitato
Pari Opportunità dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili – ODCECTA (“L’Equo compenso”
del 7 ottobre 2023) e dall’Autorità di Sistema di Sistema Portuale (AdSP) del Mar Ionio – Porto di Taranto
(“BET WE CAN! Cerchio di donne che amano il mare” dell’8 ottobre 2023) i due Enti hanno condiviso la volontà
di orientare e sensibilizzare il dialogo e l’engagement della comunità cittadina e portuale, con l’obiettivo di
valorizzare il pluralismo e le pratiche inclusive in ogni ambito professionale e, segnatamente, sui temi delle
pari opportunità, delle politiche di genere e dell’empowerment femminile.

A tal fine, il 24 novembre, nell’aula didattica della Biblioteca Acclavio di Taranto – è stato avviato un confronto
per la creazione di un tavolo di comunità costituito grazie all’iniziativa delle referenti dei sopracitati Enti
Franca Todaro, Presidente del Comitato Pari Opportunità dell’ODCECTA e Noemi Frascella, della Sezione
Relazioni Internazionali e Comunicazione dell’AdSPMI e membro del Gruppo di Lavoro Nazionale sulle
disuguaglianze di genere istituito in seno ad Assoporti. Detto tavolo, cui hanno preso parte numerosi Ordini
professionali del territorio (consulenti del lavoro, ingegneri, agrotecnici, architetti, agronomi e forestali)
unitamente ad altri Enti e imprese (Larry Agency, Surfhers aps, Jonian Dolphin Conservation, San Cataldo
Container Terminal – Yilport Taranto, Centro Antiviolenza Sostegno Donna, Lions Club “Terra jonica”) – si
propone l’obiettivo di fungere quale laboratorio dal basso, grazie alla partecipazione e animazione di una
rete di attori del territorio che, in forma volontaria, hanno deciso di contribuire alla mappatura dei servizi e
delle iniziative che una molteplicità di Enti, pubblici e privati, hanno attivato o intendono sviluppare a Taranto
e provincia per valorizzare il pluralismo e le pratiche inclusive volte a superare il gender gap, in tutte le sue
forme.

La condivisione dell’avvio di un tavolo di comunità in occasione della giornata contro la violenza sulle donne
rappresenta una provocazione costruttiva: un invito o un segnale dell’emergente necessità di porre l’accento
sulla priorità di collaborare ai fini di un’emancipazione culturale (che riguarda ogni genere) atta a prevenire
qualsivoglia pregiudizio e azione di violenza, sia essa fisica o legata a disparità e disuguaglianza economica,
sociale e di accesso ai servizi da parte della comunità lavorativa, familiare, scolastica, associativa

Facebook Comments Box
Per restare aggiornato con le ultime news seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale YouTube.  

Per scriverci e segnalarci un evento contattaci! 

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

INCONTRO SMI 23 02

Partnership Strategica: Sistema Moda Italia e Confindustria Taranto Uniscono le Forze per Rilanciare il Settore Tessile-Moda

Sistema Moda Italia e Confindustria Taranto assieme per sostenere e rilanciare le aziende del settore. …