mercoledì 29 Giugno, 2022 - 9:19:23

La piazza del mio paese – Ma Raja

LA PIAZZA DEL MIO PAESE

Io abito qui
Costruisco la mia vita a puntate
Genuina, scritta a mano
Talvolta spalmando di miele i miei giorni.
C’è chi mi vede vestita di passione,
chi di solitudine, chi di dolore
chi di amore.
Una vita che gira attorno
I miei sono sempre gli stessi occhi di quella bambina
che non ha mai smesso di guardare il cielo
da questa piazza che sa tutto di me:
Il passato, il presente e anche il futuro.
Mi ha visto nascere crescere…
Tu eri sempre lì che mi guardavi,
mi spiavi ancheLa piazza del mio paese - Ma Rajama nessuno ne usciva indenne
quando a volte lasciavi trasparire
grovigli di vene percorse da flussi imperiosi
di sangue acido
ma quando l’orologio del comune
suonava mezzogiorno
un caldo odore di minestra si spandeva fin qui…
E intanto mio padre che ha sentito
il clacson della mia auto
si affaccia ancora dal suo cielo
la sua piazza
il suo punto sole,
per vedere se ho parcheggiato bene.
“Fai presto è pronto”
Braccia aperte in un volo
e casco negli occhi pieni e puliti
della memoria
Per “uccidere” la morte
Per risvegliare la vita.
Io abito qui,
nel cuore scintillante
delle pure emozioni.
Io sono qui
Mi metterò su questa panchina
e aspetterò che arrivino in tanti
senza appuntamento
Qui mi troveranno sempre e comunque
seminando poesie in piazza
Grata per la bellezza che mi circonda.
Faccio caso al mio respiro
Alle persone che incontro
Sono attenta ai profumi ai suoni
e lascio un accordo, un tono fatto di parole
che esalti i segni del tempo
che mi riportano all’”io abito… “
e l’abito che indosserò
I due marcatori della mia identità
si riconosceranno.
Vestita da abito leggero
con fodera di sogni
io ti guardo ancora mia piazza
dal mio lettino
fino al mattino
dove il verde spicca
come un dono
ed è allegro come una dolce tristezza
Ogni singola persona
ha lasciato un ricordo
appeso all’albero di natale
e il tempo li lascerà ancora parlare
in questa piazza al sole
come tesoro vivente.

Ma Raja

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

La piazza del mio paese - Ma Raja

Carabinieri e Società  ENEL più vicini per la tutela del Paese

L’Arma e la Società energetica hanno sottoscritto un innovativo Protocollo con una forte valenza ambientale. …