martedì 19 Febbraio, 2019 - 19:47:35
Home > Rubriche > Il Punto > Le Banche: una risorsa vitale nel rapporto tra cultura e territorio di Micol Bruni

Le Banche: una risorsa vitale nel rapporto tra cultura e territorio di Micol Bruni

micol BRUNIÈ necessario che nel quadro della dialettica tra cultura ed economia la funzione degli Istituti Bancari possa giocare una di quelle partite significative per lo sviluppo dei territori. In una stagione di crisi e di mancanza di risorse la cultura come promozione dovrebbe diventare una attività da interessare il legame tra ruolo delle banche e investimento. È come se le banche “adottassero” storia dei territori e culture in una visione geo-economica vera e propria.

Una novità e una interscambio tra nodelli professionali manageriale. Le banche al centro della cultura nazionale di un Paese. Le Banche dovrebbero investire, in un tempo di crisi come quello reale dei nostri giorni, nelle culture che diano percorsi anche educativi. Finanziare dei progetti, collaborare assiduamente con i beni culturali, dialogando con le culture stesse, costituisce, il tutto, dei percorsi in cui il dato pedagogico – investimento è essenziale in un raccordo tra costi e benefici.

Gli Istituti Bancari conoscono, sul piano economico ma anche su quello delle risorse, molto bene il territorio nel quale operano, ma sanno anche la tipologia vocazionale di un territorio. L’economia deve recuperare la cultura e l’istruzione. Soprattutto nel Meridione d’Italia, le Banche devono diventare riferimento per un innalzamento del livello culturale. C’è una tradizione che pone al centro proprio le Banche popolari.

Dico questo perché credo fortemente nel dialogo tra culture ed economie. In un mondo articolato e guidato dai mercati le culture sono una “pagella” significativa per una Nazione che deve poter investire sia nel patrimonio materiale sia in quello immateriale.

Quando si parla di managerialità nel campo delle cultura cosa significa? Il manager deve poter avere delle competenze sì specifiche sul piano culturale e pedagogico, ma deve anche intelligentemente saper “gestire” una politica economica applicata alla cultura. Un Museo può benissimo essere affiancato da professionalità che guardano alla cultura come un vero investimento. Ma gli investimento devono avere sempre un ritorno.

Proprio per questo, ormai, accanto agli “operatori” della cultura e della istruzione occorrono gli esperti che sanno investire. Le Banche hanno questa capacità.

Si deve avviare un discorso molto serio e professionale tra gli uomini della cultura e il mondo bancario. Solo così gli investimenti sulle culture saranno investimenti che contribuiranno ad un legame tra risorse e vocazioni e le risorse saranno l’apri pista per un nuovo modo di praticare promozione e attività, conoscenza e modelli educativi.

Le Banche sono riferimento per la cultura che ha come elemento fondamentale la produttività. Ma la cultura e i beni culturali sono produttività. Anzi devono diventare processo di investimento. Una mostra d’arte deve saper guardare con lungimiranza perché è una attività produttiva. In quanto tale deve poter legare l’immagine di una memoria storica con il presente.

Gli Istituti bancari possono avere un ruolo notevole in una rivoluzione culturale intesa come economia e come vero processo in una logica tra risorse investimento e ritorni finanziari, i quali sono elementi produttivi per un ulteriore investimento.

D’altronde anche dal punto di vista giuridico il Codice dei beni culturali apre delle “finestre” interessanti su questo legame con l’economia.

Un “esercizio” attraverso il quale l’operatività di un Istituto bancario resta fondamentale su un territorio e in una Nazione.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Guardia di Finanza: interventi di contrasto di ecoreati a tutela dell’ambiente

Nei giorni  scorsi, il Comando Regionale Puglia della Guardia di Finanza ha disposto l’effettuazione di …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.