domenica 20 Ottobre, 2019 - 0:13:43
Home > La Voce > Locali > L’evasione fiscale di «Piero Venery dei White Queen»: 500 concerti non dichiarati

L’evasione fiscale di «Piero Venery dei White Queen»: 500 concerti non dichiarati

piero-venery-white-queenMANDURIA – Come Gianna Nannini, Ennio Morricone, Tiziano Ferro, solo per citarne alcuni e pur con le dovute proporzioni, anche nel tarantino c’è una star della musica che ha frodato l’erario. Di questo, almeno, sono convinti i militari della Guardia di Finanza che hanno guardato nelle tasche del leader dei «White Queen», nota tribute band dei Queen più conosciuta e apprezzata in Spagna e nel centro-nord Italia che a Manduria, dove è nato e vive il fondatore del gruppo, Piero Epifani, in arte Piero Venery, presunto evasore ma autentico sosia di Freddie Mercury. Le fiamme gialle della tenenza di Manduria che lo hanno sottoposto a verifica fiscale, gli contestano la mancata dichiarazione reddituale relativa ai cachet di circa 500 concerti realizzati negli ultimi cinque anni su tutto il territorio nazionale e in varie località europee. Il volume d’affari non dichiarato, secondo i finanzieri, si aggira intorno ai 700 mila euro a cui si dovrebbe aggiungere il mancato versamento dell’Iva per altri 70 mila euro.

Gli accertamenti fiscali degli investigatori del corpo economico e finanziario, guidati dal tenente Daniele Meschini, hanno permesso di ricostruire l’effettiva dimensione dell’attività artistica del musicista anche attraverso l’esame e l’incrocio di dati forniti dagli enti previdenziali del settore spettacoli e dalla società sui diritti d’autore (Siae). Il cantante manduriano nel periodo compreso tra il 2009 ed il 2013 ha realizzato numerosi prestazioni musicali in locali e luoghi pubblici all’aperto dei comuni della Puglia e in altre regioni italiane. Dal 2011, inoltre, la band musicale ha eseguito anche tournee all’estero come in Spagna e Slovenia. Le irregolarità accertate avrebbero svelato l’occultamento al fisco di gran parte del volume d’affari. Il 34enne artista salentino dall’impressionante somiglianza con il compianto leader dei Queen, non si scompone e commenta la notizia con un lapidario «Dio salvi l’Italia». Sui social network, dove i suoi numerosissimi fans si scatenano in sua difesa, «Piero Queen» scherza con commenti del tipo «sono solo una star». Poi è sulla sua pagina di Facebook che l’artista sfoga la rabbia. «Dio salvi l’Italia ma soprattutto Manduria in quanto la fonte del male nasce da questa cittadina della quale io ne sono nonostante tutto fieramente cittadino», scrive Piero Venery in un post che chiude commentando le verifiche fiscali che lo riguardano: «inconsciamente fanno il mio gioco e mi consacrano una star; e dato che le stelle non vivono solo in Italia, miei cari fratelli, io con la mia faccia posso chiudere “baracca” qui ed essere Queen ovunque».

Il suo gruppo (composto da quattro musicisti tutti pugliesi), reduce dall’ennesima tournee in Spagna dove è molto popolare, è attualmente impegnato con il «Tour must go on 2014» che toccherà varie piazze italiane. Sul sito ufficiale dei White Queen il calendario delle serate è pieno sino a novembre prossimo con tappe anche a Valencia, Toledo, Pamplona ed altre sei città spagnole. L’artista manduriano è considerato il miglior sosia di Mercury d’Europa. Non solo per la sua somiglianza fisica ma anche per la voce e la presenza scenica. Tutte doti che il frontman con la cover band tutta pugliese rende ancor più simile all’originale con uno spettacolo dalle coreografie e costumi identici al gruppo rock inglese.

Nazareno Dinoi sul Corriere del Mezzogiorno

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Necrologio – Gli amici sono vicini al dolore che ha colpito Annalisa Vacca per la perdita della cara mamma

Tutte le parole del mondo non potrebbero colmare il vuoto che hai ora nel petto, …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.