domenica 24 Gennaio, 2021 - 12:41:18

Li purcidduzzi e cartiddati avetranesi nei ricordi e nel cuore

Le feste di natalizie portano con sé le luci e i colori della ricorrenza ed oggi come tanti anni fa nella mente ho ancora i ricordi di quei profumi delle “cartiddati e purcidduzzi” colmi di miele e cannella, profumi lontani ma sempre nel cuore. In questi giorni del nuovo anno la nascita di Gesù Bambino porta un messaggio di rinascita dopo un periodo lungo e difficile segnato dal covid, le tradizioni culinarie natalizie volgono lo sguardo oltre ogni elemento materiale e temporale, l’albero di natale “affollato” di doni, le videochiamate con i parenti annullano le distanze cancellando dalla mente le notizie annunciate ai telegiornali irradiando di semi di speranza i prossimi mesi.

I gusti autentici dei dolci del natale avetranese ricordano i natali umili e frugali di tanti anni fa ed in questo ultimo anno di vita “sospesa” tra ricordi e presente che stenta a diventare passato, l’umiltà e la semplicità si riappropria della vita di tutti i giorni, in cui basta gustare i “purcidduzzi” colmi di miele, chiudere gli occhi per “ritrovarsi” tra amici e parenti ad Avetrana a festeggiare le festività natalizie come tanti anni fa in cui non esisteva il virus e gli abbracci condivano la quotidianità dall’alba al tramonto.

Salvatore Cosma

Commenta con Facebook

Notizie su Salvatore Cosma

Salvatore Cosma
Laureato in Giurisprudenza presso l'Università di Lecce, originario di Avetrana, paese in cui sin da piccolo ha maturato la passione per la musica, in particolare lo studio del pianoforte, strumento che ha studiato diversi anni, parallelamente ha coltivato la passione per la lettura e la scrittura. Attualmente vive e lavora a Reggio Emilia conservando un forte legame con Avetrana, dove torna ogni volta che gli impegni di lavoro glielo consentono. Lavora in ambito sindacale. Si occupa principalmente della rappresentanza politica e sindacale/vertenziale dei lavoratori del settore edile nella provincia di Reggio Emilia. Appassionato di storia, cultura e tradizioni salentine.

Leggi anche

Prosegue il progetto “Basequa”, su Zoom tre appuntamenti on line

Prosegue il progetto “Basequa” che prevede tantissime attività – tutte gratuite e opportunamente rimodulate per …