venerdì 19 Aprile, 2024 - 9:24:14

Linguistica e letteratura a Lecce per un omaggio alla poesia di Pierfranco Bruni con Annarita Miglietta e Carlo Alberto Augieri.

Pierfranco Bruni a Lecce il 7 febbraio alla Libreria Liberrima per “Quando Morgana mi raccontò” della editrice salentina Milella dialogando con gli universitari Miglietta e Augieri

A Lecce in anteprima nazionale nello splendore scenico della Libreria Liberrima Pierfranco Bruni dialogherà suo “Quando Morgana mi raccontò” con due personalità d’eccezione dell’Università del Salento: i docenti di linguistica e italianistica e letteratura Annarita Miglietta e Carlo Alberto Augeri.

Il libro pubblicato dalla storica casa editrice “universitaria” Milella è un tomo  di oltre 352 pagine ed è dedicato all’ultima produzione poetica di Pierfranco Bruni.

“Ogni parola ha un gesto di magia”. Un poeta e la letteratura nella storia di un uomo. Un incontro tra tre personalità che discutono di poesia e si confrontano sui sentimenti della parola e la ricerca dei linguaggi.

In “Quando Morgana mi raccontò” di Pierfranco Bruni,  il velo  del mistero è una magia che sembra provenire da echi di tempo e di destino. Un poesia potente e delicata, scavata e alchemica, toccata e toccante e misteriosa.

Morgana è,  appunto, una metafora, un mito, un ancestrale intreccio di linguaggi e di sentieri percorribili con l’attenzione arcana dei veri maestri. Pierfranco Bruni è un maestro. Questo libro lo conferma con una immensa regia tra il pensiero poetico, il cammino mitico, il dare sapiente e filosofico.

La poesia, in questo libro è un lungo viaggio. Si incontrano metafisici cammini tra le metafore, i miti, la memoria e il ricordare in un elegante tracciato semantico, la cui visione estetica diventa tradizione e innovazione, vissuto ed esistenza. Pierfranco Bruni usa l’allegoria già a partire dal titolo. Nel verso la tensione lirica, tra un gioco di paticità e perseveranza, crea un immaginario ironico che sta alla base del corpus dell’intero progetto poetico di Bruni.

“Quando Morgana  mi raccontò” è un testo completamente organico pur nelle articolate sezioni che reggono il complesso monumentale del libro stesso in una grammatica delle conoscenze stilistiche tra dimensioni oniriche e tempo abitato. Una poesia che è espressione di tradizione e ricerca nella summa linguistica e di coerenza poetica che parte da anni di intensa meditazione. Le voci sono destini e i luoghi sono geografie del cuore e terre abitate che restano come scavi in una testimonianza d’uomo. Una storia poetica nel destino di un poeta.

Gli archetipi formano una griglia in cui i simboli sono voci che giungono da distanze come il personaggio di Leucò, o come gli occhi di Maria Maddalena in un sacro rivelante incontro tra la magia e il sacro. Gli amori che hanno fatto una vita sono tra le pagine come i luoghi tra i mari e i deserti, tra i porti e l’isola. Un poeta che nasce nel Novecento delle culture mediterranee e resta nell’attesa delle luci delle aurore come ebbe a dire di lui Romano Battaglia in una versiliana serata. Una edizione splendida per un poeta unico nella contemporaneità della tradizione. Appuntamento a Lecce alle ore 18.30 il 7 febbraio prossimo  alla Libreria Liberrima, Corte della Cicala. Letture tra le pagine di in libro e un libro che raccoglie la vita in pagine.

Pierfranco Bruni è nato in Calabria. Scrittore, poeta, italianista e critico letterario. Vive la letteratura come modello di antropologia religiosa. Ha pubblicato diversi testi sulla cristianità e sulla letteratura araba e mediterranea. Il suo stile analitico gli permette di fornire visioni sempre inedite su tematiche letterarie, filosofiche e metafisiche.
Ha pubblicato libri di poesia (tra i quali: Via Carmelitani, Viaggioisola, Per non amarti più, Fuoco di lune, Canto di Requiem, Ulisse è ripartito, Ti amerò fino ad addormentarmi nel rosso del tuo meriggio, Asmà e Shadi, Alla soglia della profezia, L’intagliatore di bastoni, Rebecca ascolta il mare, Preziosa); Racconti e romanzi (tra i quali: Paese del vento, Claretta e Ben, L’ultima primavera, E dopo vennero i sogni, Quando fioriscono i rovi, Il mare e la conchiglia, La bicicletta di mio padre, Che il dio del Sole sia con te, La pietra d’Oriente, Il sortilegio della speranza, Il ladro di profumi, Sul davanzale delle parole, Lettera a Eleonora, Mi sono innamorato di Eva Kant, Pitagora e lo sciamano, Al canto del Muezzin). E’ tradotto in diverse lingue e paesi esteri.

 

 

Facebook Comments Box
Per restare aggiornato con le ultime news seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale YouTube.  

Per scriverci e segnalarci un evento contattaci! 

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Giovanni Gentile Aloi P Bruni 678x381

La Calabria rende omaggio a Giovanni Gentile a Reggio Calabria il 15 Aprile a Palazzo della Provincia con Natino Aloi, Pierfranco Bruni e altri studiosi il 15 aprile prossimo

Reggio Calabria rende omaggio al filosofo Giovanni Gentile a 80 anni dalla uccisione avvenuta il …