mercoledì 17 Agosto, 2022 - 9:45:53

Lo sfogo del Sindaco « Campomarino non la meritate ! Schifosi! »

11885076_10204728610355784_7608758174704593360_n
Foto di MICHELA PISCONTI

«Migliaia di euro spesi, decine di uomini a lavoro ed Associazioni di volontariato impegnate a far comprendere l’importanza naturalistica della nostra costa!
Se sento ancora qualcuno lamentarsi che le spiagge sono sporche giuro che lo mando a fare in culo pubblicamente!  Campomarino non la meritate ! Schifosi ! »

Si sfoga su Facebook  con questo post Alfredo Longo , sindaco di Maruggio, dopo aver visto questa mattina la spiaggia di Campomarino invasa di sporcizia abbandonata dopo la notte di ferragosto.

Ancora una volta la notte passata nonostante i divieti di accendere falò, di accamparsi con tende e quant’altro, nonostante gli appelli a lasciare l’arenile il più pulito possibile, diventa occasione per irrefrenabili bevute e ubriacature, accampamenti in veri e propri quartieri-tenda e possibilità di lasciare cumuli di immondizia e vetri rotti a scapito di quanti questa mattina volevano godersi un po di relax sulle spiagge magari stesi al sole. Da anni vi sono divieti e controlli. Da anni appelli in tutte le salse, ma il popolo dei vandali ferragostani anche quest’anno ha colpito.11870639_860465370668574_9169803834315299999_n

 

 

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

La poesia o la prosa, possono ancora sopravvivere nell’universo delle comunicazioni di massa

La poesia o la prosa, possono ancora sopravvivere nell’universo delle comunicazioni di massa

In seguito al notevole successo della presentazione del libro “La bellezza dell’attimo” (Maruggio, 9 agosto …

Un commento

  1. Tonino Roberto

    Quando vedremo finalmente trionfare la legalità in questo nostro sud? No, così non si va da nessuna parte, la legge è legge e costi quel che costi deve essere rispettata e fatta rispettare. La spiaggia è un bene comune … è di tutti quelli che vogliono accedere comportandosi da persone civili. Signor Sindaco, ogni anno assistiamo alla calata dei barbari che, scacciati dal loro paese, vengono ai nostri lidi, già attrezzati per invadere l’arenile con i loro sporchi e luridi ( a loro stessa immagine) accanpamenti. Ebbene, a costo di passare per chissà chi, lei (ma anche gli altri sindaci che non vogliono storie nel loro locale) doveva allertare chi di dovere per far rispettare il divieto sindacale già emesso … Quando ci vuole il polso duro, è inutile tergiversare per poi recriminare, serve agire in maniera forte e decisa, esattamente come hanno agito i sindaci che hanno cacciato o respinto queste invasioni barbariche. Ci pensi Signor Sindaco, anche il prossimo anno ci saranno di queste invasioni …e una volta basta per dissuadere questa gentaglia a disertare le nostre spiagge per insozzare i nostri beni; basta solo mostrare i denti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.