lunedì 22 Luglio, 2024 - 20:08:56

L’ORIENTE È QUI

 

Qui, nel Salento, in Puglia, nel Meridione d’Italia sono visibili evidenti tracce del nostro legame con le sponde settentrionali e orientali del Mediterraneo. Si tratta di segni che spesso richiamano alcuni paesaggi, l’impianto urbanistico dei centri abitati, le caratteristiche costruttive delle abitazioni. Perfino alcuni modi di dire, se vogliamo: “Se Dio vuole”, ovvero “Inshallah”.
Ma tale relazione è identificabile soprattutto nei tratti somatici e nei colori che si osservano in tantissimi volti dei nostri conterranei. Non è difficile riconoscere in queste facce un maghrebino, un turco, un palestinese, un arabo, un iraniano, un israeliano.
Tutto questo ci parla dei secoli in cui le nostre terre sono state crocevia di etnie e culture che, mescolandosi con quelle locali, hanno lasciato la loro indelebile impronta. Perché l’Oriente è stato qui. E c’è ancora.

Il progetto nasce dalla ripetuta riflessione, spesso avvalorata dalle osservazioni di chi viene a visitare questi territori, sulle notevoli somiglianze paesaggistiche e antropologiche con alcuni luoghi del Nord Africa e del Medioriente: le fisionomie umane, i tetti bassi a terrazza che richiamano la kasbah, le pietraie steppose, il colore della luce. Il lavoro, a lunga scadenza, si concluderà con una mostra (o un ciclo di mostre) e si protrarrà fino a quando non sarà raccolto materiale sufficiente.
Si cercano donne e uomini dai 6 anni in su, con caratteristiche idonee a testimoniare la presenza dell’Oriente nel DNA delle nostre genti. Chi volesse collaborare potrà mettersi in contatto con l’autore tramite i social network. Durante l’estate saranno lanciate delle “call” presso alcuni locali della costa per poter richiamare quanti volessero prestare il proprio volto al progetto.

L’AUTORE

Emanuele Franco ha esposto in numerose mostre collettive locali in provincia di Taranto e Lecce e si è aggiudicato alcuni premi fotografici in concorsi locali; sue fotografie e progetti sono stati pubblicati su saggi, riviste e siti Internet (Meridiani, Il Fotografo, FotoCult, Note fotografiche, REST, Backlight Magazine, Diners, La Repubblica, ecc.). Nel novembre 2014 ha esposto il suo lavoro “Silenzio in aula” in una personale presso la Fabbrica del vapore a Milano. Negli anni successivi, fino ad oggi, lo stesso lavoro è stato portato in mostra in contesti di rilevanza nazionale a Bari, Barletta, e in altri ambiti in provincia di Taranto e Lecce. Ha inoltre esposto alcuni scatti sul tarantismo a Laarne (Belgio), nella collettiva di cinque fotografi europei “Betover(en)d.
Suoi ambiti di interesse sono il paesaggio antropizzato, la street photography e il ritratto. Oltre a fotografare, studia teoria, cultura fotografica e tiene corsi e incontri sulle tecniche fotografiche; è animatore di seminari e conversazioni su alcuni autori e temi di discussione sul linguaggio fotografico e su aspetti specifici della fotografia.

Facebook Comments Box
Per restare aggiornato con le ultime news seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale YouTube.  

Per scriverci e segnalarci un evento contattaci! 

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

giochi del meditterraneo 2027

Esclusione di Manduria dai Finanziamenti dei XX Giochi del Mediterraneo: La Reazione del Sindaco

In un recente sviluppo che ha suscitato profondo rammarico e delusione nella comunità, Manduria è …