mercoledì 28 Ottobre, 2020 - 15:55:29

Manduria – Giudice di Pace: civile protesta dell’Associazione Forense Messapica

gdp manduriaMANDURIA – Si è tenuto oggi a Manduria un corteo organizzato dall’Associazione Forense Messapica volta ad esprimere civile dissenso contro la imminente soppressione dell’Ufficio del Giudice di Pace di Manduria.

A seguito del raduno presso la sede dell’Ufficio Giudiziario, il folto gruppo di partecipanti, ha visto  la presenza non solo di avvocati, ma anche di cittadini e rappresentanti di gruppi politici che manifestavano solidarietà ad A.F.M. nella civile protesta, si è diretto presso il Palazzo di Città ove si è formato un sit-in presso Piazza Garibaldi con espressa richiesta al sindaco Roberto Massafra di fornire dichiarazioni in merito allo stato della procedura per  costituzione del Consorzio fra i quattro enti locali Avetrana, Manduria, Maruggio e Sava.

Nel contempo, una delegazione di A.F.M. ha provveduto alla consegna presso l’Ufficio Protocollo delle oltre mille firme già raccolte in difesa del presidio di giustizia.
Per il comune di Manduria è intevenuto , in mancanza del sindaco, l’assessore Gianluigi De Donno, il quale ha ribadito che la situazione di stallo è dovuta alla omessa comunicazione da parte del Comune di Maruggio del nominativo del dipendente da destinare all’Ufficio, facendo intendere come tale condizione sia imprescindibile per la nascita del Consorzio.

La replica non si è fatta attendere da parte del  neo sindaco di Maruggio Alfredo Longo, il quale raggiunto al telefono ha smentito questa ipotesi, manifestando piena volontà politica in tal senso.  Con l’occasione ha comunicato  via telefono,  di avere richiesto un incontro tecnico nella città del primitivo alla presenza dei sindaci e dei quattro ipotetici dipendenti destinati all’Ufficio.

Si è appreso subito  dopo che l’incontro, annunziato dal sindaco di Maruggio, avverrà nel pomeriggio di domani  19 giugno, alla presenza di una delegazione dell’Associazione Forense Messapica.

In conclusione, il presidente di AFM, Antonio Casto, ha insistito  sul ruolo di ente capofila del comune di Manduria, auspicando una positiva risoluzione della problematica anche nella denegata ipotesi in cui Maruggio dovesse fare un passo indietro, considerando altresì il breve termine di dieci giorni a disposizione, perché salvare il Giudice di Pace di Manduria vuol dire NO AD UN TERRITORIO SENZA GIUSTIZIA

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Avetrana, firmato il Patto per la sicurezza urbana

Il Comune partecipa al bando ministeriale per realizzare un impianto di videosorveglianza Prevenzione alle forme …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.