lunedì 21 Settembre, 2020 - 11:51:28

Maruggio – Gemellaggio tra la scuola’T. Del Bene’ e il 1°’ Gancia’ di Canelli d’ Asti

GLI ALUNNI DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO “T. DEL BENE” di MARUGGIO ACCOLTI DAI “GEMELLI” della SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO “ GANCIA” DI CANELLI D’ASTI

Una settimana ricca di appuntamenti

Nella settimana fra il 21 e il 26 maggio una delegazione di alunni e docenti della scuola secondaria di 1° dell’ I.C. “Del Bene” di Maruggio sono stati accolti dalla scuola secondaria di 1° “Gancia” di Canelli d’ Asti a completamento del gemellaggio promosso in attinenza alla rosa di attività inerenti la realizzazione del PON obiettivo C. azione 3 finanziato dai Fondi Strutturali Europei 2010.

Cogliendo le opportunità offerte dai Fondi Strutturali Europei, il Collegio dei Docenti del “Del Bene”, da sempre attento alla sensibilizzazione e alla promozione della cultura e della pratica della legalità fra gli alunni, partecipando all’iniziativa “LE(g)ALI AL SUD: un progetto della legalità in ogni scuola “ con l’ approfondimento della tematica su “I Diritti Umani”, ha consentito a un gruppo di studenti delle classi seconde e terze della scuola sec. di 1° la conoscenza e il potenziamento di alcuni aspetti inerenti i Diritti Umani e li ha oltremodo stimolati e interessati con interventi concreti presso alcune sedi delle associazioni e istituzioni partner, favorendo la partecipazione attiva alla vita della comunità.

Senza ombra di dubbio, il gemellaggio stretto con una scuola del Piemonte, regione dell’obiettivo competitività, ha contribuito a promuovere sinergie a livello nazionale, ha offerto possibilità di arricchimento utili alla la formazione umana e civica degli alunni consentendo il confronto di esperienze fra differenti realtà scolastiche.

Fra le iniziative organizzate nella settimana di permanenza degli alunni del “Del Bene “ a Canelli da citare sicuramente il momento dell’accoglienza e del saluto nella sala consiliare del comune alla presenza delle autorità civili che si son fatte trovare in abiti d’epoca che rievocavano l’assedio storico di Canelli, del dirigente scolastico, del personale della scuola e dei genitori.

Oltre alla condivisione delle attività didattiche all’ interno delle classi non sono mancate le visite guidate: dai luoghi natii di Cesare pavese nel paese limitrofo di Santo Stefano Belbo alla visita della città di Acqui Terme, l’antica città romana termale con le bollenti sorgenti, poi la tappa per l’intera giornata ricca di appuntamenti a Torino (la visita al parco del Valentino, al Duomo, una passeggiata per via Roma e per via Garibaldi, la visita al museo del cinema e poi tutti sulla Mole Antonelliana con l’ascensore panoramico per godere di un panorama mozzafiato, nel pomeriggio poi l’incontro con l’associazione Amnesty International e la visita al museo egizio); infine, la visita guidata al castello di Cavour a Santena e presso la città capoluogo di Asti.

Non sono mancate le visite presso le principali aziende della zona ove è stato possibile seguire i vari processi di produzione altamente automatizzati: dalle cantine sotterranee dove viene conservato il vino spumantizzato all’azienda dell’amaro Ramazzotti all’Arol, azienda leader nel settore delle macchine tappatrici per qualsiasi tipo di contenitore (vetro, plastica, tetrapak).
Infine la partecipazione dei nostri ragazzi a due iniziative scolastiche di fine anno: Crearleggendo e Pierino Stroppiana, attività legate alla valorizzazione dei propri luoghi, del proprio paesaggio e del proprio ambiente. Una settimana, quindi, densa di impegni e appuntamenti.

Apprezzabile il contributo delle famiglie degli alunni coinvolti nel progetto le quali hanno ospitato i compagni della scuola gemellata.

Senza dubbio , altamente professionale l’impegno profuso dal professor Angelo Prontera tutor interno, e dai tutor esterni, nominati dagli enti e dalle istituzioni partner, dott. Roberta Lupo per il Tribunale per i minori di Taranto, dott. Luisa Coppola per Amnesty International, dott.Alberto Tedesco, per Libera terre libere, i quali hanno guidato i discenti con scrupolosità durante tutto il percorso. Vivo l’entusiasmo espresso, per la realizzazione del progetto, da parte del dirigente scolastico, dott. Prof. Maria Antonietta Todisco, la quale, in coerenza con quanto riportato nel Documento di Indirizzo di Cittadinanza e Costituzione, ha sottolineato che “la scuola , presidio di legalità, è credibile nella sua funzione educativa quando è in grado di proporre modelli positivi di comportamento”, da ciò, soprattutto oggi alla luce dei tragici eventi che hanno sconvolto il mondo della scuola, la necessità che gli organi collegiali colgano e mettano in atto tutte le opportunità utili a favorire negli alunni la fiducia nelle istituzioni, la crescita dei valori etici e morali, l’adozione di stili di vita e comportamenti all’insegna dei principi della legalità, della convivenza civile, del rispetto dei diritti umani dettati dalla Costituzione e dai pronunciamenti internazionali affinché essi possano maturare la consapevolezza che solo una vita vissuta all’insegna della legalità consente al cittadino a essere veramente libero.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Porto di Taranto: Nave  general  cargo fermata in stato di detenzione

Fermata in porto in stato di detenzione dai militari della Capitaneria di Porto una nave …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.