lunedì 19 Agosto, 2019 - 6:17:48
Home > Rubriche > Il Punto > Maruggio, la rivoluzione impossibile

Maruggio, la rivoluzione impossibile

Cari amici, è ormai noto a tutti che il nostro sindaco ha conferito ai suoi quattro assessori delle deleghe “innovative”: la “Dignità e la Concretezza” ha preso il posto dei Lavori Pubblici; la “Speranza e la Ugualità” ha preso il posto delle Politiche per la famiglia e la salute. Non più – dunque – le vecchie deleghe assessorili ed extra giunta per la Pubblica Istruzione, il Turismo, la Cultura. I nuovi incarichi – ha scritto il sindaco – “sono basati su dei valori, su dei sentimenti, su delle emozioni…”: Crescita, Umiltà, Allegria, Sincerità, Saggezza, Bellezza, Fratellanza, Verità e Onore. Il sindaco ha ragione a chiarire che sono “deleghe valoriali”. Perché “valori” sono anche quelle enunciate da Nietzsche nel suo “Così parlò Zarathustra”: Della Virtù, Delle Passioni, Della Castità, Dell’amico, Dell’amore del prossimo, Del paese della Cultura, Della Conoscenza, Della Beatitudine, della Prudenza umana…

C’è poco da ridacchiare e da irridere, cari amici. E’ una lodevole iniziativa quella del sindaco di Maruggio. Lodevole è l’iniziativa, ma impossibile da realizzare. Nutro forti dubbi sullo scopo ultimo di questa “rivoluzione valoriale”, vale a dire sulla possibile concretezza di “diffondere e stimolare, nella propria comunità, i valori di cui è portatore l’assessore Tizio o il consigliere Caio”, perché l’Amicizia, l’Umiltà, la Sincerità, la Fratellanza, la Verità e l’Onore mal si conciliano (o non si conciliano affatto) con la Politica… per quanto potranno impegnarsi i “portatori di valori”, che stimo e rispetto.

Troppe amicizie e troppe anime sono state lacerate a causa della politica (anche locale). L’elenco è lungo e la storia (patria) insegna.
Se il mio sindaco riuscirà a compiere la “rivoluzione valoriale”, vorrà dire che avrà superato Socrate, Platone, Aristotele, Marx e Nietzsche, i quali hanno teorizzato sistemi di governo cittadino basati sui valori ma nessuno di loro è riuscito a materializzarli. Perché la “ragion politica” non ha mai risparmiato i “buoni sentimenti”.

Tonino Filomena

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Caporalato, CIA Due Mari: “Ecco come innescare un circolo virtuoso”

Articolato documento consegnato dall’organizzazione nell’incontro in Prefettura  “No allo sfruttamento e all’ipocrisia: le aziende siano …