martedì 30 Novembre, 2021 - 6:57:14

Maruggio si prepara alla Festa dell’albero.

MARUGGIO – Si festeggerà alle ore 10 di lunedì 22 novembre, presso la Scuola dell’ infanzia Collodi di Maruggio,  la “Festa dell’albero” . Una festa dedicata esclusivamente agli alberi durante la quale si effettuerà la piantumazione di nuove piante allo scopo, tra l’altro, di ridurre l’inquinamento ambientale. La Festa dell’Albero ha in realtà origini antiche e in Italia si celebra sin dal 1898 per infondere nei giovani il rispetto per l’ambiente.

Organizzata da: Il Ministero dell’Ambiente, l’Assessorato alla Pubblica Istruzione e l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Maruggio, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Breve storia della festa dell’albero

Fin dai tempi dell’antica Grecia era diffusa l’usanza di celebrare feste in occasione della piantagione di alberi.
I Romani precorsero l’odierna “Festa dell’Albero“; gli alberi, infatti, erano tutelati e adorati anche per motivi legati alla religione ed era consuetudine consacrare i boschi al culto delle divinità dell’epoca. La più grande fe

sta in epoca romana era la “Festa Lucaria” che cadeva il 19 luglio, nel corso della quale, oltre ai riti propiziatori si festeggiavano gli alberi impiantati nei mesi precedenti.
In epoca moderna si è affermata negli Stati Uniti una celebrazione in onore degli alberi, come risposta ai gravi disastri naturali causati principalmente dai grandi disboscamenti che interessarono quei territori. Nel 1872, il Governatore dello Stato del Nebraska, Sterling Morton, decise di dedicare un giorno all’anno alla piantagione di alberi, fu chiamato Arbor day.
In Europa si diffuse negli anni successivi e, in Italia, la prima “Festa dell’albero” fu celebrata nel 1898 per iniziativa dal Ministro della Pub

blica Istruzione Guido Baccelli.
La Festa dell’Albero fu in seguito istituzionalizzata con la “Legge forestale” del 1923.
Nel 1951 il Ministero dell’Agricoltura e delle Foreste stabilì che la “Festa degli alberi” si dovesse svolgere il 21 Novembre di ogni anno, con possibilità di differire tale data al 21 marzo nei comuni di alta montagna.
La celebrazione si è svolta con rilevanza nazionale fino al 1979, poi è stata delegata alle Regioni che hanno provveduto a organizzare gli eventi celebrativi a livello locale.
Più recentemente, la legge n. 113 del 1992 ha previsto che ogni Comune curi la messa a dimora di un albero per ogni neonato registrato all’anagrafe.
Il Consiglio dei Ministri ha approvato nel 2010, su proposta del Ministro dell’Ambiente, recependo alcuni emendamenti proposti dalla Conferenza Unificata, il disegno di legge “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani” che istituzionalizza la “Giornata Nazionale degli Alberi” da celebrare il 21 novembre di ogni anno.

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Sava: arrestato un pregiudicato per spaccio di cocaina

I militari del N.O.R. – Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri – di Manduria (TA), unitamente …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.