martedì 03 Agosto, 2021 - 23:12:01

Maruggio – Turista deluso scrive al sindaco, “non si fa turismo con irritanti sotterfugi”

autovelox-1Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un turista deluso del modo “irritante” di far cassa del comune di Maruggio

Gentile Sindaco di Maruggio,  vengo con questa mia a dirle:

quale è il vantaggio di ospitare nel suo territorio, per due settimane, quattro persone che spendono circa 2000 € tra soggiorno, ristorazione, artigianato e amenità varie e poi imporgli una tassa occulta di 168,40 € perché percorrevano alle dieci di sera, la strada provinciale 122 al km 28, alla folle velocità di 71 km/h?

Beninteso ho scoperto che il limite posto sulla carreggiata è di 50 km/h e aimè l’ho infranto, pur essendo arduo comprendere come su quel tratto di strada litoranea, rettilinea e con pochissimo traffico, sussistano i parametri di rischio e pericolosità previsti dalla normativa di riferimento.

La domanda sorge spontanea. Valeva la pena incassare i 168,40 euro e indisporre dei turisti inducendoli a trascorrere altrove le proprie ferie il prossimo anno, magari in un posto ove il consiglio comunale predilige far cassa con i proventi delle imposte derivanti dal turismo e non con irritanti sotterfugi? La costa Tarantina è splendida ma in questo lei e la sua giunta aimè non avete alcun merito!

Potreste invece essere determinanti nella qualità e nella varietà dei servizi offerti, nel mantenimento della pulizia e del decoro del meraviglioso territorio ricevuto in dono, operare per renderlo appetibile a un sempre maggior numero di persone che vorranno essere vostri ospiti.

La sua giunta per il prossimo anno ha privato di un sicuro fatturato gli imprenditori e i cittadini del suo comune e le casse comunali delle imposte relative. Mi dica signor sindaco è meglio incassare 168,4 € di una multa (da me prontamente pagata) o fare in modo che gli imprenditori, i cittadini e il comune guadagnino grazie a turisti contenti e soddisfatti dei servizi offerto oltre che della provvidenziale bellezza dei luoghi?

Saluti e cordialità

 Michele Signa (Turista deluso)

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

San Pietro in Bevagna, sabato 24 luglio serata speciale con degustazioni guidate e gastronomia a km zero

Sabato 24 luglio “Campagna Amica” propone una serata speciale a San Pietro in Bevagna, in …

3 commenti

  1. cosimo massafra . ferrara

    CARO TURISTA DELUSO ,

    PRESCINDENDO DALL’INDISPENSABILE LIMITE IN QUEL TRATTO DI STRADA , MI SPIACE INFORMARTI CHE ORMAI DA TEMPO IL VECCHIO DETTO “PAESE CHE VAI USANZA CHE TROVI” HA MUTATO LA PAROLA “USANZA” IN “RILEVATORE DI VELOCITA'” . ERGO , TIENI GLI OCCHI APERTI .

    PER QUANTO RIGUARDA MARUGGIO E PAESI LIMITROFI I TURISTI SI PERDERANNO INVECE NON PER I RILEVATORI , MA PER L’ECCESSIVO LIEVITARE DEI PREZZI , AL CONTRARIO DEL LECCESE E DEL BARESE OVE LI HANNO PERSINO ABBASSATI , INCOSCIENTEMENTE ANCHE DA NOI SPROVVEDUTI PSEUDO IMPRENDITORI PRATICANO IL “MORDI E FUGGI” INVECE DI INVESTIRE SUL FUTURO , CONTENTI LORO !!!

  2. Comunque l’autovelox e’ ben visibile contrariamente a tutte le trappole chiamate zone ZTL in cui e facile incappare in 40 multe in una settimana senza rendersene mnimamente conto caratteristeche di tutte le citta’ settentrionali .

  3. Parliamo guarda caso proprio di Ferrara e’ successo al mio capo sembrava una cosa irreale 5-6 multe al giorno arrivavano per un totale di 2000 e passa euro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.