martedì 05 Luglio, 2022 - 17:33:05

Maxi operazione della Guardia Costiera di Taranto a salvaguardia della salute pubblica – Disposta chiusura di un esercizio commerciale di prodotti ittici

Maxi operazione della Guardia Costiera di Taranto a salvaguardia della salute pubblica – Disposta chiusura di un esercizio commerciale di prodotti ittici

TARANTO – Sono quasi 4 i quintali di prodotto ittico in pessimo stato di conservazione che sarebbero finiti sulle tavole degli ignari tarantini se il personale militare della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Taranto non li avesse sequestrati nel corso di un’operazione di polizia marittima.

L’attività, svolta nel pomeriggio di ieri dal personale della sezione Polizia Marittima e Difesa Costiera del predetto Comando, nell’ambito di un’operazione complessa regionale, coordinata dalla Direzione marittima di Bari, ha interessato una nota pescheria della città.

L’esercizio commerciale, privo di alimentazione elettrica dal giorno precedente, mostrava criticità sotto il profilo igienico sanitario, con pareti che presentavano esfoliazioni dei calcinacci, crepe, muffe e condense oltre a celle frigorifere prive di guarnizioni e diffusamente ricoperte di ruggine. I congelatori a pozzetto contenevano prodotto ittico ormai scongelato e maleodorante, con liquido di scongelamento gelatinoso; nelle celle frigo erano stipate cassette di polistirolo con pescato in incipiente stato di putrefazione; sui banchi vendita è stato rinvenuto prodotto ittico ritenuto non idoneo al consumo umano in quanto emanava cattivo odore, le carni si presentavano alterate nella consistenza e talvolta annerite, le branchie di colore grigio e le pupille opache. Il cattivo stato di conservazione del pescato era accentuato dalle pessime condizioni strutturali ed igienico sanitarie dei locali: celle frigo con porte non idonee alla tenuta e diffusi punti di ruggine, intonaci cadenti, condensa che gocciolava dal soffitto direttamente sul prodotto ittico senza alcun sistema di drenaggio, tanto da formare accumulo di acqua sul pavimento.

Gli uomini della Guardia Costiera di Taranto, che di tutta l’attività hanno costantemente tenuto informato il Sostituto della Procura della Repubblica di turno, hanno proceduto al sequestro penale di tutto il prodotto rinvenuto oltre che dell’intero esercizio commerciale con le relative pertinenze, a tutela dei consumatori e della loro salute.

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Manduria, Palazzo Donna Elisabetta: in partenza la seconda edizione della rassegna Armonie a Palazzo

Manduria, Palazzo Donna Elisabetta: in partenza la seconda edizione della rassegna Armonie a Palazzo

E ricomincia il viaggio e le emozioni si amplificano con dei nuovi gusti ed ovunque …