lunedì 14 Ottobre, 2019 - 14:57:26
Home > Rubriche > Visti in rete > Muore annegato Corey Griffin il co-fondatore di Ice Bucket Challenge pro Sla

Muore annegato Corey Griffin il co-fondatore di Ice Bucket Challenge pro Sla

10616101_314272598753072_4497176399415140627_nCorey Griffin, co-fondatore della famosa ‘Ice Bucket Challenge’ pro Sla, è annegato in Massachusetts. Secondo fonti stampa, il giovane, 27 anni, sarebbe stato vittima di un incidente durante un tuffo nella famosa localita’ turistica di Nantucket. Aveva da poco lasciato un evento di raccolta fondi a favore della lotta alla sclerosi laterale amiotrofica.

Nonostante sia orfana di uno dei suoi inventori, la ”sfida del secchio d’acqua ghiacciata”, la Ice Bucket Challenge, gara di beneficenza per la sclerosi laterale amiotrofica (Sla), raccoglie cifre da capogiro anche sul piano finanziario. La ALS, l’associazione americana che l’ha promossa, comunica di aver raccolto quasi 42 milioni di dollari in donazioni. Una cifra record considerando che lo scorso anno nello stesso periodo (29 luglio-21 agosto) erano stati raccolti 2,1 milioni di dollari. I fondi, spiega l’associazione sul suo sito, sono destinati all’assistenza dei pazienti di Sla e delle loro famiglie.

La condivisione sui social network è un’altra fetta del fenomeno. Solo su Facebook oltre 28 milioni di persone hanno partecipato alla conversazione sull’Ice Bucket Challenge e sono stati condivisi oltre 24 milioni di video delle ‘secchiate’. Negli Stati Uniti, Paese da cui è partita la sfida, si sono cimentati i big del mondo della tecnologia, come Mark Zuckerberg, Bill Gates, Tim Cook, ma anche star internazionali, da Lady Gaga a Oprah Winfrey.

MATTEO RENZI ACCETTA LA SFIDA – In Italia hanno partecipato da Mario Balotelli a Roberto Bolle, passando per Fiorello che (dopo un deputato dei 5 Stelle) ha invitato a partecipare il premier Matteo Renzi. Il presidente del Consiglio tra l’altro ha accettato la sfida.

Fonte: ANSA

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Racconto Eduardo de Filippo. Un personaggio inquieto della vita in teatro a 35 anni dalla morte e verso i 120 anni dalla nascita

“Voi sapete che io ho la nomina (non di senatore, per carità) che sono un …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.