mercoledì 28 Ottobre, 2020 - 6:42:16

Nasce su Facebook il gruppo “COMITATO CITTADINO TURISMO DI CAMPOMARINO”

comitato campomarino di Maruggio

Maruggio –  Da poche ore, sul noto social network Facebook, si è costituito un gruppo di discussione denominato “COMITATO CITTADINO TURISMO DI CAMPOMARINO (TA)” lo scopo è quello di rappresentare un punto di riferimento per tutti i Cittadini di Maruggio, per tutti i non residenti di Campomarino, nonché per tutti turisti.

Noi, della redazione della Voce di Maruggio, abbiamo contattato l’amministratore del gruppo il Dott. Alessandro Genchi, il quale gentilmente ci ha illustrato i punti fondamentali hanno ispirato i fondatori.

«L’intento – scrive Alessandro Genchi – è quello di CREARE IDEE da sottoporre all’attenzione dell’Amministrazione Pubblica, al fine di evidenziare e risolvere i problemi del Paese, con il chiaro scopo di rendere più civile e vivibile lo stesso, nonché di produrre ricchezza attraverso un turismo sano e sostenibile.
Si vuole nel rispetto dei residenti, della natura e dei luoghi incrementare ed incentivare il Turismo a Campomarino (TA), principiando dalla risoluzione delle problematiche, nonché dalla migliore offerta e disponibilità dei servizi (civici, culturali, informativi etc.. etc..).
Il motto del gruppo è: NON SOLO CRITICHE MA IDEE COSTRUTTIVE!

Il 1° progetto- continua Genchi – verte sulla problematica PORTO di CAMPOMARINO di MARUGGIO.
Il giorno  11 giugno 2015 presso il la sede del COMUNE DI MARUGGIO ci sarà  la terza conferenza dei servizi decisoria, per trattare del problema delle condizioni che verte il porto ed assumere decisioni in merito. Il nostro progetto consiste nel REDIGERE UNO SCRITTO con fotografie, ricerche ed ogni altro documento, PROPONENDO DIVERSE IDEE (SOLUZIONI) ALLA PROBLEMATICA.
Indubbio è che per l’estate 2015 riaprire la zona di alaggio del Porto, risulta quantomeno impensabile (speriamo in un “miracolo”!). Appare corretto che si segua la strada della legalità attraverso il ricorso alla Giustizia al fine di accertare definitivamente le responsabilità e risolvere la importate problematica della concessione demaniale e degli oneri di dragaggio del Porto.

Ad ogni modo, appare altresì opportuno consentire a TUTTI di poter fruire di un servizio alternativo rispetto a quello inutilizzabile della zona di alaggio. L’obbiettivo è questo, fornire alla P.A. Comunale molteplici idee alternative al fine di far realizzare una soluzione che consenta, seppure in maniera provvisoria ,la non interruzione di un servizio pubblico e turistico.»

«Quindi – conclude il fondatore –  vi invito ad iscrivervi al gruppo:
a. FORZA CON IL PROPORRE IDEE… ogni idea è buona e positiva!!
b. Documentate con foto ricerche e progetti le Vostre Idee!!
c. Postate foto dell’attuale situazione dei luoghi del Porto.
d. Chi più ne ha più ne metta!!

Grazie!!!
P.s. Adottiamo lo stesso metodo delle Istituzioni Europee.
Raccogliamo qui tutte le proposte.

Alla fine si redigerà un elaborato che rappresenti il punto di vista di un gruppo di persone, al fine di portare la propria Voce nella Pubblica Amministrazione e diventare determinati nel processo decisorio sulla problematica.»

https://www.facebook.com/groups/987340064632541

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Avetrana, firmato il Patto per la sicurezza urbana

Il Comune partecipa al bando ministeriale per realizzare un impianto di videosorveglianza Prevenzione alle forme …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.