domenica 14 Luglio, 2024 - 11:58:02

Oggi, domenica 5 febbraio, escursione alla Salina dei Monaci  – Giornata Mondiale delle Zone Umide 2017

Ph Cosimo Trono

In occasione della Giornata Mondiale delle Zone Umide 2017, il CEA – Centro di Educazione Ambientale e Legambiente Manduria organizzano per domenica 5 febbraio, ore 15.00, una escursione alla Salina dei Monaci (con raduno presso la torre di Torre Colimena), facente parte delle “Riserve Naturali Orientate del Litorale Tarantino Orientale”.

In gran parte bonificate tra gli anni ’30 e ’50 del secolo scorso, le aree umide del Salento ionico conservano ancora aspetti storici, paesaggistici e naturalistici notevoli, costituendo un passaggio obbligato per i flussi migratori e uno degli assi portanti della natura protetta in Puglia e nel Mediterraneo.

Attraverso specifiche convenzioni con l’ente gestore e la gestione dei CEA territoriali, i circoli di Legambiente ne articolano le attività in un’ottica di rete sia in funzione di monitoraggio e tutela che di educazione/formazione e valorizzazione turistica.

Ulteriori informazioni ai numeri: 349.6593140 – 340.3770709.

Roberto Dostuni

C.E.A. – Centro di Educazione Ambientale, Manduria

Info: Roberto Dostuni cell. 368.7305100 – Patrizio Fontana cell. 340 377 0709

Facebook Comments Box
Per restare aggiornato con le ultime news seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale YouTube.  

Per scriverci e segnalarci un evento contattaci! 

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Ilva

Emissioni stabilimento “Acciaierie d’Italia spa” di Taranto del 3 gennaio 2024: l’intervento di Arpa Puglia

In relazione agli eventi emissivi di mercoledì 3 gennaio 2024 visibili all’esterno dell’impianto siderurgico di Taranto, segnalati anche dalla cittadinanza e provenienti dall’area a caldo dello stabilimento “Acciaierie d’Italia Spa”, il personale di Arpa Puglia si è recato presso lo stabilimento ed ha acquisito informazioni su quanto occorso presso l’impianto Acciaieria 2, anche ai fini di successive e conseguenti approfondimenti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.