lunedì 19 Agosto, 2019 - 5:57:22
Home > Rubriche > Clik Lavoro > Operatore Giudiziario presso il Ministero della Giustizia – Ufficio del Giudice di Pace di Taranto.

Operatore Giudiziario presso il Ministero della Giustizia – Ufficio del Giudice di Pace di Taranto.

Data di pubblicazione: 27/03/2014
Data di scadenza: 08/05/2014

PROVINCIA DI TARANTO
7° SETTORE
SERVIZIO DI COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO
Via Raffaele Carrieri n. 3/A Taranto

AVVISO PER AVVIAMENTO A SELEZIONE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA.
E’ disponibile n. 1 posto cat. F1 con contratto a tempo pieno e indeterminato per l’assunzione di n. 1 Operatore Giudiziario presso il Ministero della Giustizia – Ufficio del Giudice di Pace di Taranto.

1. REQUISITI NECESSARI PER LA CANDIDATURA

a. Iscrizione negli elenchi dei disabili della provincia di Taranto;
b. Non appartenenza alla categoria dei disabili psichici (Art. 9 comma 4 – legge 68/99);
c. Aver compiuto 18 anni e non aver raggiunto l’età pensionabile.

2. REQUISITI NECESSARI PER L’ACCESSO AL PUBBLICO IMPIEGO

I candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti, che saranno direttamente accertati dal Ministero dellaGiustizia:
1. Possesso del diploma d’istruzione secondaria di primo grado;
2. Possesso della cittadinanza italiana;
3. Idoneità fisica all’esercizio delle mansioni del posto da ricoprire, certificata dalla competente USL. L’Amministrazionerichiedente potrà sottoporre a visita medica di controllo presso la USL i candidati che saranno risultati idonei, prima dellastipula del Contratto Individuale di Lavoro;
4. Possesso delle qualità morali e di condotta irreprensibili previste dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo n. 165/2001;
5. Non essere stato escluso dall’elettorato attivo;
6. Non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistenteinsufficiente rendimento, ovvero non deve essere stato dichiarato decaduto da altro impiego statale ai sensi dell’art. 127,lettera d) del Testo Unico approvato con DPR 10.01,1957, n. 3, oppure non deve essere stato licenziato ai sensi deicontratti collettivi nazionali di lavoro relativi al personale dei vari comparti.

Il lavoratore segnalato dal Servizio Collocamento Obbligatorio verrà sottoposto, a cura del Ministero della Giustizia, aprova di idoneità consistente nella digitazione su personal computer di un brano di 25 righe copiato da un testo giuridico,scelto dalla Commissione esaminatrice. La durata della prova sarà di 20 minuti e terminerà con l’avvio della stampa deldocumento elaborato dal candidato. L’idoneità verrà conseguita solo se il brano sarà trascritto per intero nel termineindicato e non conterrà più di 6 errori.

Gli interessati, in possesso dei requisiti innanzi elencati, dovranno presentarsi personalmente (o delegare con appositanota contenente i dati anagrafici del delegato e del delegante e copia del documento d’identità del delegante) presso ilCentro per l’Impiego della Provincia di Taranto competente per iscrizione e produrre apposita istanza, corredata dalladocumentazione richiesta, utilizzando il Modulo disponibile presso tutti i Centri per l’Impiego, il Servizio di CollocamentoObbligatorio ed il sito internet www.provincia.taranto.it (aprendo sulla Sezione “Centri per l’Impiego e CollocamentoObbligatorio”), nei giorni dal 28.04.2014 al 08.05.2014.
Non saranno prese in considerazione le domande o i documenti presentati oltre la data di scadenza prevista o trasmessivia posta.
Ove il candidato segnalato per la prevista selezione non si presenti alla convocazione del Ministero della Giustizia – nelgiorno ed ora dallo stesso fissati – lo stesso si intenderà rinunciatario ai fini del presente avviso.

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA AI FINI DELLA REDAZIONE DELLA GRADUATORIA UTILE ALLA SEGNALAZIONE ALLASELEZIONE:
– Autocertificazione di stato di famiglia del candidato;
– Verbale di Accertamento della disabilità – ultima visita effettuata di assegnazione della percentuale di invalidità –rilasciato dalla competente USL;
– Verbale di accertamento delle residue capacità lavorative effettuato dalla competente Commissione ASL.
Qualora il candidato sia sprovvisto del predetto Verbale di accertamento, lo stesso dovrà dimostrare di averlopreventivamente richiesto alla USL.
– Fotocopia mod. CUD relativo al 2013, qualora durante tale anno il candidato abbia avuto rapporti di lavoro.
FORMULAZIONE DELLA GRADUATORIA

La graduatoria formulata ai fini dell’avviamento a selezione presso il Ministero della Giustizia sarà redatta secondo i criterifissati nel D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni, di seguito riportati:
A tutti gli iscritti è attribuito un punteggio base uguale a +1000 riferito alla data convenzionale del mese di aprile 1988;su tale punteggio base sono da operare le seguenti variazioni, con l’avvertenza
che il punteggio da attribuire per l’anzianità di iscrizione o reiscrizione è quello relativo al mese a cui si fa riferimento,senza considerare le frazioni;
I) per ogni mese di anzianità pregressa alla suddetta data: punti -1;
II) per le iscrizioni e le reiscrizioni effettuate successivamente alla data convenzionale del mese di aprile1988 si dovrannoaggiungere al punteggio base per ogni mese: punti +1;
III) per ogni persona a carico: punti -12;
IV) per i redditi annui a qualsiasi titolo imputabili personalmente al lavoratore:
fino a L. 1.000.000 (€ 516,45) punti 0;
da L. 1.000.001 (€ 516,46) fino a L. 2.000.000 (€ 1032,91) punti + 1;
da L. 2.000.001 (€ 1032,91) fino a L. 3.000.000 (€ 1549,37) punti + 2;
da L. 3.000.001 (€ 1549,37) fino a L. 4.000.000 (€ 2065,83) punti + 3;
da L. 4.000.001 (€ 2065,83) fino a L. 5.000.000 (€ 2582,28) punti + 6;
da L. 5.000.001 (€ 2582,29) fino a L. 6.000.000 (€ 3098,74) punti + 12;
da L. 6.000.001 (€ 3098,74) fino a L. 7.000.000 (€ 3615,20) punti + 18;
da L. 7.000.001 (€ 3615,20) fino a L. 8.000.000 (€ 4131,66) punti + 24;
da L. 8.000.001 (€ 4131,66) fino a L. 9.000.000 (€ 4648,11) punti + 36;
da L. 9.000.001 (€ 4648,11) fino a L. 10.000.000 (€ 5164,57) punti + 48;
per ogni ulteriore fascia di L. 1.000.000 (€ 516,46), ulteriori + 12.
V) a tutti i lavoratori invalidi iscritti negli elenchi del collocamento obbligatorio sono attribuiti i seguenti punteggi:
Percentuale invalidante Punteggio Invalidi di guerra e servizio categorie Punteggio
91-100% – 28 1ª cat – 28
81- 90% – 24 2ª cat -24,5
71- 80% – 20 3ª cat – 21
61- 70% – 16 4ª cat – 17,5
51- 60% – 11,5 5ª cat – 14
41- 50% – 7,5 6ª cat – 10,5
33- 40% – 3,5 7ª cat – 7
8ª cat – 3,5
– Il punteggio complessivo di graduatoria farà riferimento alla data del di scadenza del presente bando.
– Il punteggio per i figli a carico è attribuito ad entrambi i genitori disoccupati; in caso di assunzione di uno dei due coniugi la posizione in graduatoria dell’altro rimasto disoccupato è immediatamente rideterminata non computando il punteggio prima attribuito per il coniuge ed i figli.
– Il lavoratore con punteggio minore precede in graduatoria il lavoratore con punteggio maggiore; in caso di parità i lavoratori sono collocati in graduatoria secondo la maggiore anzianità di iscrizione e, in caso di ulteriore parità, in ordine decrescente di data di nascita.

Taranto, 27.03.2014

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
(Funz. Amm.vo Emanuele TODDE)

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Caporalato, CIA Due Mari: “Ecco come innescare un circolo virtuoso”

Articolato documento consegnato dall’organizzazione nell’incontro in Prefettura  “No allo sfruttamento e all’ipocrisia: le aziende siano …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.