giovedì 02 Dicembre, 2021 - 5:45:12

Ottima la terza – Il caldo abbraccio del rione “Macchitedda” di Maruggio, “aspettando l’Immacolata”

c19

Grande partecipazione, lunedì sera, in occasione della terza edizione della festa rionale “Aspettando l’Immacolata alla Macchitedda”, che da qualche anno apre ufficialmente il periodo natalizio maruggese.

A riscaldare l’atmosfera c’era un grande falò acceso nel mezzo della piazzetta rionale, composto con il concorso dei residenti che hanno provveduto a raccogliere la legna, accatastandola fino a realizzare una grande pira. Per una sera il fuoco centrale è diventato il camino di tutti, attorno al quale si è ricreata la magia delle serate domestiche.

Per rispettare la tradizione, le donne del quartiere si sono adoperate per preparare le famose “pettole”, che a Maruggio – fin dalla notte dei tempi – si friggono proprio in occasione della Vigilia dell’Immacolata. Il profumo di olio fritto si è mischiato, quindi, con il fumo odoroso del falò, a ricreare proprio quell’ambiente casalingo che tanto conforta gli animi.
Oltre alle “pettole”, i partecipanti alla festa hanno potuto degustare ricchi piatti di rape fritte accompagnate dalla salsiccia fumante, e anche fragranti castagne arrostite con un curioso marchingegno (realizzato appositamente dal sig. Mario Giannotta, “macchiteddaro” della prima ora) che ha attirato l’attenzione di molti curiosi.

Ma la generosità delle donne del rione non si è esaurita solo nella preparazione di piatti caldi: molte di loro (assieme anche a tante altre donne maruggesi) hanno donato torte, crostate, ciambelle, biscotti e vassoi di dolci tipici, andati letteralmente a ruba!
Non c’è festa che non si rispetti se manca il vino, e stavolta oltre al classico bicchiere di “Primitivo” locale è stato offerto anche del vino caldo, speziato e inebriante!

Dal momento che si avvicina il periodo natalizio, il rione ha accolto anche tanti espositori locali, artisti e artigiani che hanno potuto mettere in mostra il frutto della propria creatività: collane, orecchini, gadget realizzati con la stoffa e la lana, lavori ricamati e mille altre simpatiche opere. C’erano anche gli scout del gruppo Agesci “Maruggio I” che hanno colto l’occasione per promuovere il calendario dell’anno nuovo.

E poi la musica: l’apprezzatissimo duo nostrano “Anna e Piè” ha rallegrato la serata facendo danzare anche i meno propensi. La strada del rione si è trasformata in una pista da ballo a cielo aperto, dove tutti hanno dato libero sfogo alla propria gioia!

Verso la fine della serata, il momento che tutti aspettavano: l’estrazione del numero vincente della lotteria che ha messo in palio una coloratissima e morbida coperta, realizzata nel corso del laboratorio creativo “Lavoriamo insieme la coperta della nonna”, svoltosi in Ottobre presso la Biblioteca Parrocchiale, a cura dell’A.P.S. “Play your Place” e dell’Associazione “La Macchitedda”.

Sul palco, assieme alla due Maestre del corso  (la sig.ra Anna Maria Saracino e la sig.ra Franca Doff Sotta), alla presidente dell’Associazione “La Macchitedda” (la prof.ssa Silvia Prontera) e al vicepresidente di “Play your Place” (l’arch. Aldo Summa), la piccola Giorgia Pricci ha sorteggiato il tagliando vincente: il numero 75/B, acquistato dalla sig.ra Micelli Anna Maria!

Il ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluto in beneficenza, a favore dell’AIRC – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Picchia e molesta la compagna. I carabinieri arrestano un 21enne siciliano

I carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Taranto hanno arrestato, per maltrattamenti in …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.