domenica 17 Gennaio, 2021 - 22:15:09

Parte “GARDENS GUARDIAN” il progetto di cittadinanza attiva a cura di Legambiente Maruggio

Parte da piazza Baden-Powell a Maruggio il progetto di cittadinanza attiva denominato: “GARDENS GUARDIAN” trattasi di attività volontaria di cura e manutenzione ordinaria delle aree a verde pubblico comunale, a cura della Legambiente di Maruggio.

Beni comuni curati direttamente dai cittadini, a supporto delle attività ordinarie del Comune di Maruggio. Si parte da piazza Baden-Powell per sviluppare progetti di “cura civica” di giardini pubblici e spazi comuni. Legambiente Maruggio -grazie al patrocinio comunale ottenuto in data 6 aprile c.a. con Deliberazione di Giunta, Atto n.: 76- presenta quindi la nuova modalità di cura dei beni comuni fondata sul modello dell’amministrazione condivisa, dove spazi comuni diventano oggetto di cura dei cittadini, sostenuti moralmente e senza alcun costo per la comunità, dall’amministrazione comunale.

Le attività del progetto denominato: “GARDENS GUARDIAN” (dall’inglese: “guardini dei giardini”) sono ideate in modo da rendere la nostra Maruggio una realtà esemplare, che possa rappresentare, dal punto di vista normativo ed operativo, un progetto pilota da raccontare ed esportare. Questo obiettivo è stato raggiunto agendo su due principali ambiti: da un lato un lavoro sul funzionamento dell’amministrazione comunale per rendere procedure e regolamenti orientati alle possibilità dei cittadini di attivarsi per la cura dei beni comuni; dall’altro la sperimentazione operativa di forme di gestione civica di spazi pubblici come appunto piazza Baden-Powell, uno degli spazi pubblici di recente fruizione.

I beni comuni sono indispensabili per vivere una vita degna di essere vissuta. Sono beni sia materiali (acqua, aria, paesaggio, spazi urbani, ambiente, territorio, beni culturali, biblioteche, musei), sia immateriali (legalità, salute, conoscenza, lingua, memoria collettiva e altri simili). Non sono pubblici (nel senso di beni dello Stato), né privati. Sono però di tutti e quindi tutti possono goderne. Proprio perché i beni comuni interessano e servono a tutti, noi pensiamo che si debba affidarne la “manutenzione” ai cittadini, che in maniera del tutto autonoma possano attivarsì in veri e propri progetti di “cittadinanza attiva”. Si tratta di mettere “a sistema” ciò che oggi è un meraviglioso universo di singole esperienze di cura civica dei beni comuni nello spirito dell’art. 118 ultimo comma della Costituzione, che prescrive ai soggetti pubblici di “favorire le autonome iniziative dei cittadini per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà”.

Attività nell’ambito del progetto pluriennale di sensibilizzazione ed educazione ambientale del circolo della Legambiente di Maruggio, denominato GREENFUTURE, già patrocinato dal Comune di Maruggio con Delibera di Giunta n. 10/2015.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Il bene culturale come identità di civiltà nel recentissimo lavoro di Micol e Pierfranco Bruni dedicato a San Lorenzo del Vallo

La storia si racconta con le testimonianze. Si racconta con i beni culturali. Si racconta …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.