giovedì 13 Dic, 2018 - 5:35:04
Home > Rubriche > Pensando a te > Pensando a te… Piccolo sfogo d’amore

Pensando a te… Piccolo sfogo d’amore

Oggi in redazione ci è pervenuta la lettera di un giovane che esorta a vivere l’amore nel migliore dei modi lontano dalla tecnologia. Leggiamola insieme, ne vale la pena!

Questa non vuole essere una lettera d’amore, non è una dedica, non sono amante del sentimento autocelebrato. In un mondo ormai spoglio di privacy, io continuo a preferire la riservatezza, le dimostrazioni a quattr’occhi.

Il mio testo è solo un semplice pensiero, forse una provocazione, un modo per far riflettere. Lo scrivo esattamente alla stessa altezza degli altri 7 miliardi di abitanti sulla faccia della terra, non un gradino sopra, semmai uno sotto.

Volevo sussurrarvi, che il VERO amore, sta rischiando di finire nel dimenticatoio.

Lo dicono i miei occhi, spesso costretti a vedere cose che non vorrebbero. Lo dicono le mie orecchie, costrette ad ascoltare dalla gente parole e frasi evitabili, che feriscono e non vanno più via. Lo dicono i numeri, soprattutto. Ormai la metà delle coppie che decidono di sposarsi, finiscono poi per separarsi. Fa molta tristezza pensare di fare un passo del genere sapendo che poi ci sarà il 50% di possibilità che il sogno finisca, ma questa è la cruda realtà di oggi.

Spesso mi chiedo il motivo di tutto questo, perché accade?! Le risposte le trovo guardando al passato, a 25-30 anni fa. Già da bambino ero un attento osservatore, non mi veniva difficile provare ammirazione per qualcuno, cosa che invece ora non succede. Forse in quegli anni si peccava in altro, erano tempi diversi, ma si dava un valore completamente diverso all’amore.

Il mondo attuale, è un mondo social. Ci siamo ormai tuffati in questo mondo virtuale, tanto da non saperne più uscire. Stiamo affogando. Ci siamo tutti, perdonatemi il termine, rimbecilliti, un po come dei drogati che non riescono più a fare a meno di qualcosa.

Il vero e principale problema però, credo sia un altro. L’egoismo! Quante volte, proprio nei social, ci è capitato di leggere la frase “tratta come ti trattano che non è mai sbagliato”? Immagino tantissime volte. E’ un pensiero super condiviso da tantissima gente, e scusate se ve lo dico, ma la trovo una gran cazzata. Il vero amore, che sia verso un compagno, un amico, un parente o persino verso uno sconosciuto, lo si dà senza pretendere nulla in cambio, e per donarlo non c’è bisogno di aspettare che siano prima gli altri a farlo, per poi regolarsi di conseguenza. Viceversa, se ci fanno uno sgambetto, dobbiamo avere la forza di non fare il suo stesso errore, altrimenti è la fine! Il motivo principale della fine degli amori per me è proprio questo. Siamo egoisti e presuntuosi, pretendiamo che gli altri siano come noi vorremmo, io ti do qualcosa solo se prima me la dai tu, o al massimo se ti do qualcosa io, poi pretendo che dopo me la dia pure tu, altrimenti con me hai chiuso. L’amore non è questo, l’amore è altruismo puro.

Sarebbe bello andare a fare due passi al mare con la propria partner senza portare con sé il proprio cellulare. In fondo prima non esistevano nemmeno, possiamo anche farne a meno per qualche ora, non credete?!

Sarebbe bello abbracciarsi di più, senza vere motivazioni, e far durare l’abbraccio per più di un minuto. Anche l’abbraccio, quello vero, forte, sentito, è amore.

Sarebbe bello scrivere meno su facebook, e parlare di più di persona. A volte per parlare non c’è nemmeno bisogno di usare la voce, può anche bastare uno sguardo, un gesto, o un abbraccio, appunto.

Sarebbe bello prendersi la buona abitudine di non andare a letto litigati, mai, di chiarire e comprendere prima di addormentarsi. E magari di dare un bacio a chi ci sta di fianco prima di alzarsi la mattina.

Sarebbe bello se imparassimo a non pretendere di aver sempre ragione. Spesso la ragione non esiste, esiste solo il mio pensiero che è diverso dal tuo, e il tuo che è diverso dal suo. Siamo tutti diversi, nessuno è meglio dell’altro.

Sarebbe bello continuare a conoscersi sempre, non darsi mai per scontati e provare a sorprendersi sempre.

Sarebbero belle tante ma tante altre cose che ora non vedo più, e se esistono sono a breve scadenza.

L’amore è, indubbiamente, la cosa più bella che la vita ci possa regalare. Diamoci la possibilità di farlo esistere e durare nel tempo. Possibilmente “solo” per sempre.

P.S. Questa lettera è rivolta a tutti, me compreso. Proverò a rileggerla ogni tanto, per ricordarmi di essere migliore, e amare come si dovrebbe.

Anonimo maruggese

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Francia: spari nel centro di Strasburgo nei mercatini di Natale, 2 morti accertati e 11 feriti

Spari in un mercato di Natale a Strasburgo, in Francia. Il bilancio provvisorio sale ad …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.