mercoledì 28 Ottobre, 2020 - 0:03:40

Pesca illegale, 4 natanti e un sub nella “rete” della Guardia Costiera

TARANTO – Nel corso della ordinaria attività di vigilanza sull’intera filiera della pesca, negli ultimi due giorni è stata portata a termine una attività complessa di contrasto alla pesca illegale che ha visto coinvolti uomini e mezzi della Guardia Costiera di Taranto.

In particolare nel corso dell’ attività di vigilanza condotta via mare sono stati intercettati 4 natanti adibiti alla pesca professionale pur essendo privi di qualsiasi autorizzazione e/o licenza in tal senso. Le unità abusive erano dedite alla pesca a strascico, tipologia di pesca che è appunto riservata alle sole unità professionali. Detta attività ha comportato il sequestro delle reti e degli attrezzi da pesca nonché all’elevazione di sanzioni amministrative per un totale di circa 22.000 euro.

Inoltre sempre nel corso di detta attività è stato individuato e sanzionato un subacqueo intento in attività di pesca abusiva nello specchio acqueo del Mar Grande di Taranto.
Uno dei conduttori delle unità da pesca abusive, inoltre, è stato deferito alla Autorità Giudiziaria per minaccia a Pubblico Ufficiale.

La citata attività di contrasto alla pesca illegale, condotta in spregio alle norme emanate in materia di pesca e di tutela dell’ambiente marino, attività realizzata fuori da ogni regola e controllo, trova tra l’altro la propria finalità nella tutela della intera filiera di pesca professionale condotta nel pieno rispetto dell’ambiente e delle norme vigenti in materia, a salvaguardia della salute del consumatore e delle specie ittiche presenti nei nostri mari.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Avetrana, firmato il Patto per la sicurezza urbana

Il Comune partecipa al bando ministeriale per realizzare un impianto di videosorveglianza Prevenzione alle forme …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.