giovedì 30 Maggio, 2024 - 16:59:19

Porto Cesareo. Forse un batterio sta provocando la morte di migliaia molluschi Pinna nobilis nell’area marina protetta

PORTO CESAREO – Un’epidemia ha ucciso nell’area marina protetta (Amp) di Porto Cesareo, in Salento, decine di migliaia di esemplari di Pinna nobilis, il più grande mollusco bivalve del Mediterraneo e specie protetta.
La causa sarebbe un agente patogeno. Ne dà notizia l’Amp Porto Cesareo che ha informato Ministero dell’Ambiente, Capitanerie di Porto, Ispra, Asl e Conisma. “Nei prossimi giorni – spiega il direttore dell’Amp Porto Cesareo, Paolo D’Ambrosio – verranno eseguiti ulteriori monitoraggi in sinergia con il settore veterinario dell’Asl Lecce al fine di eseguire approfondimenti epidemiologici e tossicologici”.

Secondo gli operatori scientifici, la moria è avvenuta negli ultimi sei mesi, poiché durante il precedente monitoraggio di novembre i molluschi erano vivi. Da qui l’ipotesi che l’epidemia sia stata causata da un agente patogeno. Le immersioni sono proseguite anche in altri siti constatando che la moria interessa l’intera costa sino a profondità di 40 metri. (ANSA).

Facebook Comments Box
Per restare aggiornato con le ultime news seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale YouTube.  

Per scriverci e segnalarci un evento contattaci! 

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Foto 2 side

Oasi di ripopolamento dei cavallucci marini: Due chilometri di reti sequestrate

A seguito del recente rilascio nel secondo seno del Mar Piccolo di circa 160 esemplari …