mercoledì 24 Febbraio, 2021 - 21:17:56

Prosegue il progetto “Basequa”, su Zoom tre appuntamenti on line

Prosegue il progetto “Basequa”, su Zoom tre appuntamenti on lineProsegue il progetto “Basequa” che prevede tantissime attività – tutte gratuite e opportunamente rimodulate per rispettare le norme anti Covid-19 – per la rigenerazione urbana e sociale del quartiere Solito-Corvisea di Taranto.

A tal fine da tre mesi sta operando un partenariato che, con capofila la Biblioteca comunale “Acclavio” – sezione ragazzi “Acclavio Kids, comprende il CSV Taranto, Kyma Mobilità, il CREST, Ciurma e vi partecipa il gruppo Plasticaqquà.

Sono due gli appuntamenti, con partecipazione gratuita, in programma per il pomeriggio di venerdì 22 gennaio, entrambi in diretta streaming sulla piattaforma web Zoom.

Alle ore 16.30 per i più piccoli – dai 6 ai 10 anni – ci sarà il secondo appuntamento col laboratorio on line di Plasticaqquà in cui i bimbi imparano le regole del riciclo giocando e divertendosi da casa con i simpatici pirati ecologisti. Nel primo appuntamento, infatti, i piccoli hanno imparato a distinguere i colori della raccolta differenziata e l’importanza di riutilizzare materiali altrimenti destinati alla discarica.

Per partecipare al secondo appuntamento del laboratorio basta inviare un messaggio whatsapp al 3388524409 o un’email a plasticaqquataranto@gmail.com.

Prosegue il progetto “Basequa”, su Zoom tre appuntamenti on line

Dalle ore 18.00 alle ore 19.00, sempre di venerdì 22 gennaio, invece si terrà, promosso dal Crest, il secondo appuntamento de “La Compagnia del Libro”: negli incontri, coordinati dall’operatore culturale Giovanni Guarino, ogni partecipante può leggere in tre minuti un brano sulla “diversità” tratto da un libro a suo piacimento.

Si vuole così trasformare quella virtualità, da molti considerata come causa di isolamento esistenziale, soprattutto tra i giovani, in un momento di condivisione e partecipazione tra lettori di ogni età, alle prime armi e navigati.

Per partecipare alla lettura è necessario prenotarsi inviando una email a basequataranto@gmail.com oppure un messaggio WhatsApp al 3663473430 (Crest), ricevendo le credenziali per accedere all’evento sulla piattaforma web Zoom.

Alle ore 9.00 di sabato 23 gennaio, sempre in streaming sulla piattaforma Zoom, ci sarà invece un nuovo appuntamento del Laboratorio artistico RiciclARTE, curato da Michela Pizzo per gli alunni delle scuole elementari.

I piccoli partecipanti imparano a realizzare elementi decorativi con materiale riciclato facilmente reperibile in casa: nell’ultimo appuntamento hanno realizzato piccoli fiori recuperando due grandi nemici degli animali marini: le cannucce e i cotton fioc!

Scopo principale del laboratorio RiciclARTE, infatti, è quello di far scoprire come la plastica possa avere una seconda vita rispetto al suo unico utilizzo, “educando” così i più piccoli al recupero e al riutilizzo del “rifiuto” come fonte di creatività.

Per partecipare al prossimo appuntamento – anche questo gratuito – ci si deve prenotare inviando un’email a basequataranto@gmail.com, ricevendo così le credenziali per l’evento su Zoom.

Con “Basequa”, acronimo di “BibliotecaAttivismoSvagoEcologiaQUArtiere”, è conosciuto sui social il progetto “Dall’IO al NOI: un equilibrio tra la cura dello spazio e delle relazioni” che, presentato dalla Biblioteca comunale “Acclavio” – sezione ragazzi “Acclavio Kids”, è stato finanziato dal MIBACT nell’ambito dell’Avviso pubblico “Biblioteca Casa di quartiere” del Piano Cultura Futuro Urbano.

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Nel piano vaccinale si dia priorità ai servizi essenziali e alle categorie di lavoratori a contatto con il pubblico

Nel piano vaccinale si dia priorità ai servizi essenziali e alle categorie di lavoratori a contatto con il pubblico

«Nel piano vaccinale si dia priorità ai servizi essenziali e alle categorie di lavoratori a …