martedì 07 Febbraio, 2023 - 15:39:12

Questa sera 13 luglio ore 21.15 ad ammirare la Superluna

Questa sera 13 luglio ore 21.15 ad ammirare la Superluna
Ph Tommy Duggento

Il 13 luglio avremo la Luna Piena al Perigeo, ovvero alla minima distanza dalla Terra e quindi apparirà più luminosa e più grande

L’avvenimento più atteso del mese di luglio 2022 è sicuramente la Superluna; questo termine, assolutamente non scientifico, indica il plenilunio che si verifica con la Luna prossima al perigeo ovvero alla minima distanza dalla Terra. «Alcuni – precisano dall’UAI, l’Unione Astrofili Italiani – utilizzano la definizione di plenilunio che si verifica ad una distanza dalla Terra entro il 90% della distanza minima alla Terra in una data orbita, altri adottano il limite di 223.000 miglia (358.884 km), oppure di 360.000 km (223.694 miglia)».

Cosa c’è in un nome
Negli anni ’30 il Maine Farmer’s Almanac iniziò a pubblicare i nomi dei nativi americani per le lune piene. Secondo questo Almanacco, le tribù Algonquin di quelli che oggi sono gli Stati Uniti nordorientali lo chiamavano Buck Moon. L’inizio dell’estate è normalmente quando le nuove corna di cervo si spingono fuori dalla fronte in mantelli di pelliccia vellutata. Lo chiamavano anche la Luna del Tuono a causa dei frequenti temporali di inizio estate.

Gli europei la chiamavano Luna di fieno per la fienagione in giugno e luglio, e talvolta Luna di Mead (sebbene questo nome fosse usato anche per la precedente luna piena). L’idromele viene creato facendo fermentare il miele mescolato con acqua, a volte aggiungendo frutta, spezie, cereali o luppolo.

Per indù, buddisti e giainisti, questa è la luna piena del Guru (Guru Purnima), celebrata come un momento per schiarire la mente e onorare il guru o maestro spirituale.

Per i buddisti Theravada, questa luna piena è Asalha Puja, noto anche come Dharma Day o Esala Poya, un importante festival che celebra il primo sermone del Buddha.

Come giorno di luna piena di Waso (il quarto mese del tradizionale calendario lunisolare birmano), questo è l’inizio del ritiro buddista annuale di tre mesi chiamato Vassa.

In molti calendari lunisolari e lunari tradizionali, le lune piene cadono intorno o vicino alla metà dei mesi lunari. Questa luna piena è nel mezzo del sesto mese del calendario cinese, Tammuz nel calendario ebraico, e Dhu al-Hijjah, il 12° e ultimo mese dell’anno islamico. Dhu al-Hijjah è il mese dell’Hajj e della Festa del Sacrificio, ed è uno dei quattro mesi sacri durante i quali è vietato combattere.

La Superluna Buck

Poiché il picco di questa luna piena è inferiore a 10 ore dopo che la Luna era più vicina alla Terra nella sua orbita, questa sarà una superluna. Il termine “superluna” è stato coniato dall’astrologo Richard Nolle nel 1979 e si riferisce a una luna nuova o piena che si verifica quando la Luna si trova entro il 90% del perigeo, il suo approccio più vicino alla Terra.

Dal momento che non possiamo vedere nuove superlune (tranne quando la Luna passa davanti al Sole e provoca un’eclissi), ciò che ha attirato l’attenzione del pubblico sono le superlune piene, poiché queste sono le lune piene più grandi e luminose dell’anno. Poiché il perigeo varia con ciascuna orbita, pubblicazioni diverse utilizzano soglie diverse per decidere quali lune piene si qualificano, ma tutte concordano sul fatto che questa luna piena sia una superluna.

Poiché questa è anche chiamata Luna del Tuono, una breve nota sulla sicurezza contro i fulmini. La maggior parte dei fulmini che colpiscono il suolo si inarcano dal fondo caricato negativamente della tempesta al suolo sotto la tempesta. Molto più raro è il fulmine positivo, che dalla sommità di un temporale colpisce il suolo fino a otto miglia di distanza. Un fulmine positivo a volte può colpire aree in cui il cielo è sereno (da cui il termine “fulmine a ciel sereno”). Poiché percorre una distanza maggiore, tende ad essere da 5 a 10 volte più potente dei normali attacchi a terra. Poiché può colpire aree asciutte al di fuori della tempesta, i fulmini positivi tendono ad accendere più incendi rispetto ai fulmini negativi. Sebbene i fulmini positivi siano rari (meno del 5% di tutti i fulmini), la mancanza di preavviso unita alla sua maggiore potenza lo rendono più letale.

Come al solito, è incoraggiato l’uso di abiti celesti adeguatamente celebrativi in ​​onore della luna piena. Stai al sicuro (soprattutto durante i temporali), evita di iniziare guerre e prenditi un momento per schiarirti la mente.

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Il CUP Taranto pronto a rappresentare i professionisti jonici

Il CUP Taranto pronto a rappresentare i professionisti jonici

Una rappresentanza del CUP (Comitato Unitario Professioni) Taranto, organismo cui aderiscono Ordini e Collegi professionali …