martedì 19 Gennaio, 2021 - 5:41:34

Sarà la Procura di Taranto ad indagare sulla morte di Jacopo


I famigliari del bimbo di quattro anni, Jacopo Zanzonelli, increduli per morte del piccolo, vogliono che la Procura apra un’indagine per capire se il decesso del loro caro poteva essere evitato. Per questo, nella tarda mattinata di ieri, i genitori del piccolo hanno dato delega all’avvocato Erminio Marsella a presentare denuncia alla Procura della Repubblica di Taranto. Il sospetto è che qualcosa nella macchina sanitaria non abbia funzionato, un atto dovuto per poter accertare se ci sono state azioni errate dei sanitari che hanno avuto in cura il bimbo nelle ultime ore di vita.

La magistratura tarantina ha sospeso, per questo motivo, l’autopsia che stava per avviarsi nella mattinata di ieri dai medici del reparto di pediatria dell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto dove il bambino è deceduto. Adesso la parola passa alla magistratura inquirente che, con ogni probabilità, disporrà l’autopsia sul corpo privo di vita del piccolo Jacopo. Il corpicino del bimbo, che al momento si trova nell’obitorio dell’ospedale del nosocomio tarantino, non è stato restituito ai familiari per la celebrazione dei funerali e per la sepoltura.

Prima di disporre un’eventuale autopsia, come da prassi, trattandosi di un accertamento tecnico irripetibile, l’opportunità di nominare un proprio medico legale di parte che assista e partecipi alle operazioni del Consulente del Pubblico Ministero, il magistrato inquirente dovrà procedere alla notifica del relativo avviso al personale medico e paramedico che ha avuto in cura il paziente durante il periodo di degenza prima al Pronto Soccorso  M. Giannuzzi di Manduria e poi al SS.Annunziata di Taranto. L’identificazione di tutti i soggetti interessati e la successiva notifica dell’avviso di accertamento tecnico irripetibile richiederà tempo. Operazione preliminare a questa sarà l’acquisizione da parte della polizia giudiziaria, su delega del magistrato titolare dell’inchiesta, della cartella clinica del paziente.

Il Primo Cittadino di Maruggio Alfredo Longo, ha annullato gli eventi in programma del prossimo carnevale del 27 e  28 febbraio. Si svolgerà comunque l’evento del 26 febbraio “Mascherina Fratres” organizzato dall’Associazione Fratres.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Il bene culturale come identità di civiltà nel recentissimo lavoro di Micol e Pierfranco Bruni dedicato a San Lorenzo del Vallo

La storia si racconta con le testimonianze. Si racconta con i beni culturali. Si racconta …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.