domenica 22 aprile, 2018 - 10:44:53
Home > Primo Piano > Sbancamento di terra e distruzione di vegetazione sanzioni per 46mila euro

Sbancamento di terra e distruzione di vegetazione sanzioni per 46mila euro

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Spinazzola, a seguito di segnalazione 1515 da parte della Centrale Operativa, hanno accertato, nell’agro di Canosa di Puglia, in località “La Palata”, lo sbancamento e relativo movimento di terra pari a circa 700 mc, nonché la distruzione della vegetazione presente (macchia mediterranea, mandorli e ulivi allo stato selvatico) su terreni privati in assenza di autorizzazioni e vincolati dal punto di vista paesaggistico-ambientale (ex D. Lgs. n. 42/2004) e collocati in zona di “alta pericolosità idraulica.

Per la violazione degli artt. 181 co. 1, D. Lgs. 42/04, art. 733 bis c.p., art. 734 c.p., art. 30 co. 1-8 L. 394/91, artt. 635 e 612 c.p., sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria due soggetti, l’uno in qualità di proprietario e possessore delle particelle di terreno, l’altro in qualità di responsabile in concorso
Riscontrati, dai Carabinieri Forestali di Spinazzola, anche illeciti di natura amministrativa. Per la violazione dell’art. 5, lett.h della L. R. 37/2007 di istituzione del Parco Naturale Regionale “Fiume Ofanto”, sanzionato dall’art. 12 co. 6 della stessa legge regionale, i militari hanno elevato un verbale amministrativo per un importo pari a circa 46.000 euro.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Domani 21 aprile apre a Taranto, “Gnam! Festival Europeo del Cibo di Strada”

Sarà inaugurato sabato 21 aprile, alle ore 18, nella villa Peripato di Taranto, “Gnam! Festival …

Rispondi

La Voce di Maruggio è Stephen Fry grazie per la cache a WP Super Cache