sabato 05 Dicembre, 2020 - 3:35:06

Scontro sulla Manduria Avetrana, tra i feriti una donna di trendadue anni di Maruggio

MANDURIA – Bruttissimo incidente ieri mattina, intorno alle 8.30, due auto si sono scontrate frontalmente mentre percorrevano la strada che da Manduria conduce ad Avetrana, l’impatto è stato molto violento e poteva avere conseguenze peggiori. Le persone coinvolte due sorelle di 11 e 14 anni e due adulti che erano alla guida delle autovetture.  Una delle sorelle, l’undicenne, ha riportato la frattura ad un femore e traumi lievi su tutto il corpo. La piccola è stata soccorsa e trasportata dai sanitari del 118 presso l’ospedale Giannuzzi di Manduria. Chi la avuto la peggio è la donna trentaduenne, A. D., di Maruggio, impiegata come educatrice in una cooperativa di Sava, è stata trasportata da subito  a “M. Giannuzzi ” di Manduria ma, per le gravissime ferite riportate, è stata subito trasferita al Policlinico di Bari. La  trentaduenne di Maruggio ha subito traumi a più organi tra cui la milza, il polmone e agli arti. A preoccupare i medici del pronto soccorso del Giannuzzi è stata una contusione dell’arteria aortica addominale che poteva rompersi da un momento all’altro  epoteva provocare lo morte alla donna. Per questo motivo  i medici hanno deciso l’immediato trasferimento nel reparto di cardiochirurgia del policlinico barese dove operano gli unici professionisti in grado di applicare protesi aortiche in urgenza.

Il conducente dell’altra auto, A. C.,  di Manduria, è stato portato direttamente all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Il giovane, un  imprenditore di 26 anni,  ha riportato fratture ad arti inferiori e superiori. I sanitari di Taranto escludono il pericolo di vita.

Sulle cause dell’incidente indagano i carabinieri della compagnia di Manduria che hanno preso parte a tutte le operazioni di soccorso. Dopo il violento impatto, avvenuto dopo le  8, le due autovetture coinvolte, una Fiat Idea con a bordo le due minori con l’accompagnatrice e una Bmw guidata dal manduriano, sono uscite fuori strada finendo la corsa nei terreni circostanti. I primi a prestare soccorso sono stati gli operatori della postazione del 118 di Avetrana che hanno recuperato l’undicenne trovata distesa tra i filari di vite ad una ventina di metri dalla strada. Con un’altra ambulanza partita da Torricella è stata prelevata la donna rimasta incastrata. Imprigionato nell’abitacolo contorto della Bmw è rimasto anche l’imprenditore trasferito poi a Taranto. Per estrarli dalle lamiere c’è voluto l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Manduria.

Secondo la ricostruzione dell’accaduto, la Fiat Idea era partita da Sava ed era diretta ad Avetrana mentre la Bmw procedeva nel senso contrario. Le due sorelle che sono di Avetrana erano ospiti di una casa famiglia savese in forza di un provvedimento del tribunale dei minorenni. L’educatrice rimasta ferita che le accompagnava, aveva il compito di portarle a scuola nel loro paese. Alla trentaduenne, infatti, è stata riconosciuto l’infortunio sul lavoro in itinere. Toccherà alle forze dell’ordine stabilire le responsabilità dell’incidente che dalla dinamica e dalle condizioni delle auto accartocciate, poteva essere causa di una vera tragedia su un tratto di strada tristemente famosa per precedenti eventi luttuosi dello stesso genere.

Fonte: La Voce di Manduria

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Lo sfogo: questa è la parte (poco umana) di Maruggio che non mi piace

Cari amici, a Maruggio è sempre festa! Nonostante la pesante cappa che sta sulla nostra …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.