domenica 17 Ottobre, 2021 - 9:01:03

TARANTO: Coltiva cannabis in casa e detiene armi e munizioni

foto 13 maggio 2014  fucile cal. 20, munizioni e droga, sequesratiTARANTO- Lotta allo spaccio degli stupefacenti ed alla detenzione illegale di armi da parte dei Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo dell’Arma di Taranto. I militari hanno denunciato in stato di libertà alla locale A.G., padre e figlio, rispettivamente 70enne e 39enne tarantini. Il primo è stato ritenuto responsabile di omessa custodia delle armi mentre il secondo di detenzione illecita di stupefacente e di un fucile con relativo munizionamento. Nella mattinata odierna, una squadra del Nucleo Investigativo, coadiuvata da personale del Nucleo Cinofili di Modugno, ha effettuato una perquisizione domiciliare, nel corso della quale, astutamente occultati in un deposito adiacente all’abitazione, sono state recuperate 6 piante di cannabis indiana, mentre all’interno della camera da letto matrimoniale sono stati rinvenuti un fucile cal. 20 e 6 cartucce dello stesso calibro, illegalmente detenuti da un 39enne, già noto alle Forze dell’Ordine, che è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica del capoluogo jonico. Durante gli accertamenti è emerso che il fucile in questione era regolarmente denunciato dal padre di quest’ultimo, un 70enne, che dovrà rispondere di omessa custodia delle armi. Lo stupefacente, sottoposto a sequestro, sarà analizzato dal L.A.S.S. del Comando Provinciale dei Carabinieri di Taranto.

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

TARANTO – Aggredisce autista della Kyma Trasporti: identificato e denunciato dalla Polizia di Stato

Il personale della Squadra Mobile, nel giro di poche ore, ha identificato e denunciato il …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.