sabato 20 Luglio, 2024 - 5:49:11

Taranto Jazz Festival, al via la quarta edizione

TARANTO – Presentata ieri alla sede temporanea di Via Pupino 36, la quarta edizione del TARANTO JAZZ FESTIVAL che si terrà dal 19 al 23 Luglio nello scenario dell’Arena Villa Peripato di Taranto con artisti di calibro di Fiorella Mannoia con Danilo Rea, continuando con Raphael Gualazzi in trio e Richard Sinclair, oltre ad un omaggio ai Radiohead con Lisa Manosperti e Rodrigo D’Erasmo, insieme alla vera novità di questa edizione: due serate completamente gratuite con artisti pugliesi protagonisti del jazz nazionale ed internazionale.

Per presentare questa edizione 2023, una vera e propria maratona dalle 17.00 in poi che ha visto di scena una conferenza stampa, un aperitivo con dj-set e il concerto del Nico Drammissino quartet.

Presenti all’incontro il direttore artistico Antonio Oliveti che sottolinea da subito la novità del luogo in cui avviene il tutto: “Questa sede temporanea di Via Pupino 36 sarà la nostra casa estiva dove poter acquistare biglietti, t-shirt del festival e vivere la musica con una socialità nuova prima, durante e dopo il festival. Quest’anno abbiamo alzato l’asticella regalando alla città nella cornice dell’Arena Villa Peripato, oltre alle proverbiali tre serate con ticket e abbonamento, due ad ingresso libero con una selezione di artisti pugliesi di qualità internazionale”.

Intervenuti alla conferenza Fabiano Marti, Assessore allo Spettacolo del Comune di Taranto: “Siamo particolarmente legati alla Villa Peripato, il luogo dove si svolgerà interamente il festival quest’anno. Sono contento che i nomi siano sempre di altissimo livello, in particolare per la presenza della grande Fiorella Mannoia. Ringrazio gli sponsor che aiutano continuamente le associazioni del territorio ad organizzare i festival, in particolare nel cambio amministrativo e negli anni della post-pandemia. La notizia degli ultimi giorni è che venerdì scorso ho istituito un bando comunale che consentirà alle imprese culturali di accedere ai fondi per i propri eventi”.

Due importanti sponsor del TAJF sono Teleperformance Italia, con il suo Amministratore Delegato Italia-Albania, Diego Pisa che ha raccontato di quanto sostenibilità e cultura siano strettamente legate nel rapporto con i dipendenti. “La cultura è un elemento base – racconta Pisa – per accrescere l’attaccamento all’azienda e al territorio. Il nostro asset è un’impresa di persone ed è per questo che siamo vicini alla musica, di cui tutti coloro che gravitano nell’universo Teleperformance si nutrono continuamente”.

Ultimo ad intervenire il Presidente di BCC San Marzano, Emanuele Di Palma, ormai storico partner del festival: “Noi come banca abbiamo il dovere nello statuto di impiegare le nostre risorse per le iniziative culturali e sociali più importanti. Facciamo rete da anni. Da soli non si fa nulla, ed è per questo che preferiamo fare squadra anche con le amministrazioni comunali, in questo caso con quella di Taranto per il Jazz Festival”.

Il programma inizierà come scritto poc’anzi con due serate in anteprima ad ingresso libero. Mercoledì 19 luglio: Dolphins Jazz Orchestra diretta dal maestro Massimiliano Bucci e con alla voce Elio Arcieri, un ricco ensemble da più di venti elementi per un concerto tra jazz e funk. Salvatore Russo Gypsy Jazz, maestro di chitarra classica tarantino ormai riconosciuto a livello nazionale. Giovedì 20 luglio seconda ed ultima serata in anteprima con: Nico Morelli con il suo progetto “Unfolkettable two”, importante pianista jazz italiano, molto ricercato per il suo virtuosismo a livello internazionale. Il suo spettacolo sarà un viaggio sperimentale tra il jazz e la musica popolare. Prima di Morelli, un altro chitarrista talentuoso come Livio Bartolo con il suo progetto “Variable Unit”.

Le tre serate principali partiranno Venerdì 21 luglio con Richard Sinclair e il suo progetto “Taranterbury band of dreams”. Storico bassista e voce dei Caravan, Hatfield & The North e Camel, Sinclair è uno dei vati del “Canterbury sound”. Seguiranno i Nude, un omaggio in chiave jazz all’importante band inglese dei Radiohead con Lisa Manosperti, cantante jazz pugliese apprezzata anche per la sua recente apparizione in “The Voice Senior” sulla Rai, Pierpaolo Martino al contrabbasso e la partecipazione del violinista di Diodato e degli Afterhours, il Maestro Rodrigo D’Erasmo. Sabato 22 sarà la volta di Raphael Gualazzi in trio, uno dei più creativi e sperimentatori jazzisti italiani, dal ragtime fino al jazz, al soul e al blues, senza dimenticare la canzone italiana. In apertura un’altra jazzista tarantina trapiantata con successo a Londra, Germana Stella La Sorsa. Il Taranto Jazz Festival si chiude con il nome principale della sua quarta edizione: Fiorella Mannoia con Danilo Rea con lo spettacolo “Luce”. I classici del repertorio della Mannoia e tante cover importanti in una modalità intima a piano e voce, in uno scenario suggestivo a lume di candela.

Biglietti disponibili presso il circuito Dice e Ticketone.

Link: https://linktr.ee/tarantojazzfestival
Info/botteghino/accessibilità al numero 3333323354.
Apertura porte ore 19.00. Inizio concerti indicativi ore 20.30/21.00.
Area food&beverage aperta tutte le sere.

Facebook Comments Box
Per restare aggiornato con le ultime news seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale YouTube.  

Per scriverci e segnalarci un evento contattaci! 

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Concerto all’Alba con Bungaro – Domenica 06 agosto

Uno dei più raffinati autori italiani, in acustico insieme al percussionista Marco Pacassoni, chiude l’estate …