giovedì 29 Febbraio, 2024 - 20:47:10

Teatro Fusco, Giorgio Colangeli e Mariano Rigillo sono “I Due Papi”

Il 5 e il 6 dicembre la storia della nascita dell’amicizia speciale tra Ratzinger e Bergoglio
L’assessore Marti: «Due attori di spessore per due ruoli d’eccezione»

Il passaggio di un testimone pesante, ma anche la scoperta dell’altro, nonostante le tante differenze. Il Teatro Fusco “diventa” per due sere, martedì 5 e mercoledì 6 dicembre (ore 21.00 e ore 18.00) il Vaticano in cui Giorgio Colangeli e Mariano Rigillo danno vita a “I Due Papi”, terzo appuntamento con la stagione di prosa d’autore messa a punto dal Teatro Fusco con la collaborazione dell’Amministrazione comunale, e il supporto del Teatro Pubblico Pugliese.

«Giorgio Colangeli e Mariano Rigillo sono due istituzioni della recitazione – ha dichiarato l’assessore agli Spettacoli del Comune di Taranto, Fabiano Marti –, poterli vedere in queste vesti è sicuramente d’impatto. La nostra stagione di prosa prosegue con questo racconto più intimo di fatti già noti. Sono sicuro che gli spettatori apprezzeranno le sfumature che gli attori daranno a due Papi così diversi ma così vicini tra loro».

Il testo di Anthony McCarten, adattato poi per Netflix in un film di grande successo, è stato tradotto da Edoardo Erba. Nell’opera firmata da Giancarlo Nicoletti – unica produzione al mondo a essere stata autorizzata dall’autore – nessuna dissertazione teologica: attraverso racconti documentaristici, humor e dramma, la storia si svolge a cavallo tra le sorprendenti dimissioni di Benedetto XVI dal soglio pontificio e l’elezione di Francesco, un periodo in cui questi due grandi uomini si conoscono, si contaminano e sviluppano un profondo legame d’amicizia.
Sul palco, oltre a Giorgio Colangeli e Mariano Rigillo, ci saranno Anna Teresa Rossini, Ira Fronten e Alessandro Giova. Le scene imponenti, che spostano la vicenda dai giardini di Castel Gandolfo fin dentro alla Cappella Sistina, portano la firma di Alessandro Chiti e hanno ricevuto il Premio “Mulino Fenicio” per la Migliore Scenografia nel 2022. Ai costumi Vincenzo Napolitano e Alessandra Menè, disegno luci e fonica a cura di David Barittoni. L’opera è messa in scena da Goldenart Production, Viola Produzioni, Altra Scena, I due della città del sole, su licenza di Muse of Fire Production LTD e in collaborazione con il Festival Teatrale di Borgio Verezzi.

«Vedremo sul palco il lato umano di un periodo che ha segnato la nostra storia recente – il commento del direttore del Teatro comunale Fusco, Michelangelo Busco –, e avremo l’onore di ammirare, nei panni dei due pontefici, attori di grande livello come Giorgio Colangeli e Mariano Rigillo. Siamo onorati di poter aprire il sipario su quest’opera, la nostra stagione di prosa entra nel vivo».

Il botteghino del Teatro Fusco è aperto dal martedì al venerdì dalle ore 15:30 alle 19:30. Il biglietto intero per la platea è di 30€ (ridotto 25€), per la galleria è di 25€ (ridotto 20€).

 

Facebook Comments Box
Per restare aggiornato con le ultime news seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale YouTube.  

Per scriverci e segnalarci un evento contattaci! 

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Prevenzione al femminile, tornano le visite gratuite della Lilt

Focus su Tamburi e Paolo VI, oltre a migranti e senza fissa dimora Sotto i …