mercoledì 16 Ottobre, 2019 - 3:58:40
Home > Rubriche > Visti in rete > Tecnologie – Ecco cosa vedremo nelle news feed di Facebook

Tecnologie – Ecco cosa vedremo nelle news feed di Facebook

Facebook ha annunciato oggi un cambiamento del suo algoritmo per ripulire le News Feed riducendo la visibilità dei posts acchiappa-click così come anche quelli che inseriscono links nelle foto o negli aggiornamenti di stato.

Come viene spiegato dal comunicato di Facebook, sono considerati posts acchiappa-click quelli con un titolo che incoraggia le persone a cliccare per vedere di più, senza dare loro molte informazioni su ciò che vedranno. Messaggi come questi tendono ad avere molti click, il che significa che questi posts vengono mostrati a più persone, e vengono portati più in alto nelle News Feed.

Screen-Shot-2014-08-25-at-11.47.56-AM

Con il nuovo algoritmo, come spiegano da Facebook, ci sarà finalmente un giro di vite sui posts come quello di cui sopra:

Messaggi come questi tendono ad avere tantissimi click, il che significa che questi post vengono mostrati a più persone, ed hanno un rank più alto nelle News Feed. Tuttavia, quando abbiamo chiesto alle persone tramite un sondaggio che tipo di contenuti preferissero vedere nelle loro news feed, nell’80% dei casi le risposte indicavano una preferenza per i posts che spiegavano il contenuto dell’intero articolo prima di dover fare click.

La decisione di cambiare l’algoritmo è stata presa in conseguenza del fatto che nel corso del tempo, questi posts acchiappa-click offuscano i contenuti degli amici e le pagine di cui le persone sono realmente interessate. Quindi come verrà determinato quali sono i posts che cercano di attrarre clicks in maniera non molto candida?

Il primo metodo utilizzato sarà quello di esaminare il tempo di lettura di un articolo. Nel comunicato di Facebook si spiega che se gli utenti fanno click su un post e trascorrono il tempo leggendo il suo contenuto, questo suggerirà che avranno cliccato su qualcosa a cui sono realmente interessati, mentre nel caso tornino subito indietro su Facebook, probabilmente avranno trovato qualcosa che non volevano.

Il secondo metodo che verrà usato per cercare di mostrare meno posts che cercano di attrarre solo click senza offrire contenuti di qualità sarà quello di esaminare il rapporto tra le persone che cliccano sul post rispetto a quelle che ne parlano e lo condividono con i loro amici. Se un un numero elevato di utenti clicca sul link, ma relativamente pochi lo condividono, commentano o cliccano “mi piace”, questo suggerirà che il contenuto del post non era di nessun interesse.

Questo nuovo algoritmo di Facebook si propone di liberare tutti noi da quei posts acchiappa-click del genere “SCANDALO, guarda cosa hanno trovato” oppure “Tizio e Caio sono dei farabutti, leggete qui cosa hanno fatto” con relativi links verso pagine con contenuti di poco valore o spam. Non ci resta che aspettare per valutare gli effetti di questo nuovo, ennesimo, cambiamento.

Fonte: Facebook

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Il maestro che rivoluzionó il pensiero di dipingere i volti. Raffaello Sanzio a 500 anni dalla morte

La devozione e la purezza degli occhi delle donne. I fanciulli tra le mani delle …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.