martedì 27 Febbraio, 2024 - 1:22:58

Tragedia sulla SS 100 Taranto-Bari: salgono a 5 i morti, 4 bersaglieri ed 1 civile. Cordoglio del Ministro Crosetto


Foto da pagina Facebook di MultiRadio Massafra

Aggiornamento

Taranto 28 novembre – Ancora una volta, la Strada Statale 100 Taranto-Bari si è trasformata in teatro di una tragica perdita umana. La sera di lunedì 27 novembre, un violento incidente stradale ha provocato la morte di cinque persone e ferito gravemente un sesto individuo, a soli 500 metri dallo svincolo per Mottola.

L’impatto è avvenuto tra due veicoli, una Fiat Multipla e un minivan, proprio all’entrata di una galleria, rendendo la scena ancor più drammatica. Quattro delle vittime erano militari dell’Esercito, appartenenti alla Brigata Pinerolo 7° Bersaglieri di Altamura (Bari).

I Graduati Aiutanti Cosimo Aloia, Alberto Battafarano e Domenico Ruggiero sono morti sul colpo, mentre altri due colleghi sono rimasti feriti e sono stati trasportati all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto. Purtroppo, secondo quanto riporta l’emittente AntennaSud all’alba di oggi, è morto nella notte un altro giovane militare per la gravità delle ferite riportate.

Le indagini sono ancora in corso, ma sembra che lo scontro sia stato frontale. I militari viaggiavano in direzione del capoluogo jonico quando l’incidente ha avuto luogo. I carabinieri sono sul posto per ricostruire la dinamica dell’accaduto.

Alessandro Barletta, 68 anni, il conducente del minivan coinvolto nell’incidente, è l’altra vittima dell’incidente. Viaggiava in direzione opposta e ha perso la vita sul colpo.

Le forze dell’ordine, insieme a personale medico del 118, vigili del fuoco e tecnici dell’Anas, sono intervenuti prontamente. Il traffico è stato bloccato per diverse ore in entrambe le direzioni, deviando il flusso veicolare su strade locali tra gli svincoli di San Basilio e Mottola.

Gli operatori del soccorso si sono trovati di fronte a una scena raccapricciante, con corpi sbalzati sull’asfalto e altri intrappolati tra le lamiere. L’intervento dei vigili del fuoco è stato necessario per liberare le vittime intrappolate.

Il cordoglio di Esercito e ministero della Difesa

Il ministro della Difesa Guido Crosetto e il capo di Stato Maggiore dell’Esercito Pietro Serino hanno espresso cordoglio per la scomparsa dei militari. Qui di seguito la nota delle forze armate: “Il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di corpo d’armata Pietro Serino, appresa la triste notizia, esprime profondo cordoglio e solidale vicinanza, a nome di tutta la forza armata e suo personale, alle famiglie dei Graduati Aiutanti Cosimo Aloia, Alberto Battafarano e Domenico Ruggiero, tutti tragicamente scomparsi a seguito di un incidente stradale in prossimità di Mottola, che ha coinvolto anche un altro mezzo, il cui conducente è deceduto anch’esso”. Il generale “augura altresì una pronta guarigione agli altri feriti coinvolti e attualmente ricoverati in strutture ospedaliere della zona. Personale dell’esercito sta fornendo il massimo supporto logistico e psicologico alle famiglie dei militari, tutti appartenenti al 7° Reggimento Bersaglieri di Altamura“.

 

 

 

Facebook Comments Box
Per restare aggiornato con le ultime news seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale YouTube.  

Per scriverci e segnalarci un evento contattaci! 

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

INCONTRO SMI 23 02

Partnership Strategica: Sistema Moda Italia e Confindustria Taranto Uniscono le Forze per Rilanciare il Settore Tessile-Moda

Sistema Moda Italia e Confindustria Taranto assieme per sostenere e rilanciare le aziende del settore. …