lunedì 23 Settembre, 2019 - 11:24:20
Home > Attualità > Transatlantica Tour è il nuovo progetto musicale di Dario Pinelli

Transatlantica Tour è il nuovo progetto musicale di Dario Pinelli

Il Dario Pinelli Trio, con il progetto “Transatlantica”, è appena rientrato dall’EU Gulf Tour, promosso dalla delegazione Europea a Riyadh in collaborazione con le istituzioni e fondazioni locali e con le ambasciate di Italia, Francia, Germania e Regno Unito.

Il Transatlantica Tour (Dario Pinelli – chitarra e voce; Ivano Corvaglia – basso; Marco Iunco – batteria e pad) ha sostato in Kuwait, Arabia Saudita e Bahrain, ed è proprio in occasione del mese europeo che il gruppo ha rappresentato l’Europa nei Paesi del Golfo.

L’esperimento, perfettamente riuscito, è stato fortemente voluto dall’Ambasciatore Sua Eccellenza Michele Cervone d’Urso, a capo della delegazione europea in Arabia Saudita, Bahrain, Kuwait, Oman e Qatar. Il Trio ha raccolto consensi in ognuna delle tappe toccate, coinvolgendo il numerosissimo pubblico che accompagnava i musicisti cantando insieme le loro canzoni e battendo le mani a ritmo di musica.

In uno dei concerti a Riyadh, il Dario Pinelli Trio ha suonato nella residenza europea con un’audience composta principalmente, oltre che dalla gentile consorte dello stesso Ambasciatore, sig.ra dott. Emanuela Cervone d’Urso Lucarelli, da diplomatici di tutto il mondo e da personalità del posto che hanno molto apprezzato il sound dello swing moderno che Pinelli ha voluto proporre.

« l’Arabia si sta trasformando, c’è un’apertura mentale molto grande – dice l’Ambasciatore Cervone d’Urso – A Gennaio, tra l’altro c’è stata la finale della coppa Italia, e la musica è la punta di lancio di tutta questa trasformazione».

Nel concerto al suggestivo Shaheed Park di Kuwait City, in collaborazione con Lapa Loyac, il discorso di apertura è stato tenuto dal Ministro Plenipotenziario dell’EU in Kuwait, Sua Eccellenza Alar Olljum.

Il Gruppo pugliese, conosciuto in tutto il mondo tra i massimi rappresentanti dello swing europeo (o manouche), ha un calendario internazionale fittissimo: partito dalla Germania con due fantastici concerti sul palco del Musikmesse di Francoforte (la più grande fiera musicale d’Europa), ha proseguito con i concerti nel Medio Oriente; si esibirà, quindi, in Francia e in Svizzera nel mese di Luglio. Poi i musicisti rientreranno in Italia per una serie di concerti lungo la Penisola.

«E’ sempre emozionante portare la propria musica in giro – dice Pinelli –; non ci si abitua mai alle reazioni del pubblico. Ho la fortuna di avere due compagni di viaggio eccezionali sia come musicisti che come persone, Ivano Corvaglia con il suo basso “tagliente” e Marco Iunco con il suo tocco “matto” sulla batteria, hanno dato al gruppo un’energia speciale che non può non coinvolgere chiunque sia davanti ad ascoltare ».

E proprio a testimonianza di quanto dice il musicista salentino, al concerto di chiusura dell’EU Gulf Tour a Manama in Bahrain, oltre all’Ambasciatore dell’EU S.E. Michele Cervone d’Urso, l’Ambasciatore tedesco S.E. Kai Thamo Boeckmann, l’Ambasciatore britannico S.E. Simon Martin, l’Ambasciatore italiano S.E. Domenico Bellato, il primo consigliere dell’Ambasciata francese nel Regno del Bahrain S.E. Jean Philippe Fabregas, erano presenti anche Sua Eccellenza Shaikha Hala bint Mohammed Al Khalifa, Director General of the Culture and Arts at the Bahrain Arts and Antiquities e Sua Eccellenza lo Sceicco dr. Abdullah bin Ahmed Al Khalifa, undersecretary of International affairs, che si sono lasciati coinvolgere dalla musica battendo le mani a ritmo e cantando insieme al resto del pubblico.

«Abbiamo vissuto, tutti insieme, dei momenti europei bellissimi; veramente affascinante la cooperazione europea in forma musicale che il Dario Pinelli Trio ha portato dall’Italia…» dice l’Ambasciatore tedesco, mentre l’Ambasciatore britannico, in un’intervista rilasciata in TV all’inviato Salem Al Mannai per “Bahrain Today”, continua: « Che concerto meraviglioso! il trio era semplicemente meraviglioso. Penso che noi e il Bahrain siamo stati davvero fortunati ad avere loro qui…»

Chiude l’Ambasciatore Cervone d’Urso con delle parole molto significative: «Noi celebriamo l’Europe day per la prima volta in Bahrain con il Tour di Dario Pinelli ed è stato veramente speciale. Dario Pinelli è tra i più grandi chitarristi nel genere jazz manouche, e ha suonato davanti a un’audience meravigliosa dei pezzi di musica classica, europea, americana e italiana, che il pubblico ha apprezzato tantissimo. Io credo che questo rappresenti davvero molto di come l’EU sia un insieme di culture, popoli e musica. Quindi non c’era occasione migliore per celebrare l’Europe Day…».

Dario Pinelli, Ivano Corvaglia e Marco Iunco, sempre su Bahrain Today, si dicono soddisfattissimi e contentissimi di come il loro Tour si è sviluppato e non vedono l’ora di ritornare nei Paesi del Golfo.

Recensito su decine di giornali, tra cui il “Kuwait Times”, il gruppo invita i propri fan a seguirli sui social ricordando anche che da venti giorni è uscito, su tutte le piattaforme digitali, il nuovo album dal titolo “Transatlantica”, registrato live nel suggestivo teatro di Nardò.

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Fortezze e Castelli di Puglia: Il Castello di Lequile

Le origini di Lequile vengono fatte risalire in genere all’epoca romana, quando si sarebbe stabilito …