martedì 26 Gennaio, 2021 - 6:00:55

Un sabato per mangiare bene: Il Festival della Dieta Mediterranea

Ad Avetrana la seconda giornata della rassegna organizzata dal GAL Terre del Primitivo.

Ancora posti disponibili per i laboratori e le lezioni di cucina.

avetrana Polpetta di miglio in crosta di semi di sesamo con salsa allo yogurt oppure una pitta di patate con purea di olive Celline, di carciofi e basilico, di pomodoro e con fiori di finocchio selvatico: sono queste alcune delle ricette con cui grandi Chef, sabato 4 ottobre, si preparano a deliziare i visitatori che, in occasione del Festival della Dieta Mediteranea, vorranno raggiungere Avetrana. La seconda giornata della manifestazione propone, ancora una volta, quanto di meglio offre l’enogastronomia pugliese. L’evento, a carattere gratuito e organizzato dal GAL Terre del Primitivo, andrà avanti sino a domenica, coniugando grandi chef all’opera, cooking show, laboratori per adulti e bambini, giochi e musica. In caso di pioggia, sono stati previsti confortevoli spazi al chiuso per ospitare il pubblico. Un evento dai grandi numeri che guarda anche al sociale: tasche e grembiuli non sono stati acquistati in aziende tradizionali, al contrario sono rigorosamente “Made in Carcere”, e cioè confezionati da alcune detenute, sulla base di un progetto avviato già nel 2007 dalla promotrice Luciana Delle Donne. Ed è così che il Festival sposa anche la causa dell’integrazione.

Veniamo al programma: si comincia alle 18.00, quando sarà possibile conoscere e degustare i prodotti delle aziende d’eccellenza del territorio, a prezzi simbolici: una vera e propria selezionata galleria del gusto in cui entrano in scena le materie prime alla base della Dieta Mediterranea.

Protagonista indiscusso della piramide alimentare e re delle coltivazioni pugliesi è l’olio extravergine di oliva, a cui è riservato un momento esclusivo: Agostino Grassi, segretario della Fondazione Dieta Mediterranea che si occupa di promozione, tutela e ricerca, alle 19.00 darà risposta ad uno degli interrogativi più ricorrenti della cucina italiana: “Perché è meglio friggere con l’olio d’oliva”.

Alle 20.00 è l’atteso momento del secondo cooking show in programma nella tre giorni: questa volta dedicato alla Tradizione. La cucina mediterranea a casa, dunque, con le esperienze a confronto tra professionisti delle scuole alberghiere, food blogger e cuochi a domicilio. Sotto i riflettori gli chef Antonella Ricci, Stella Michelin e direttore della Mediterranean Cooking School di Ceglie Messapica; Rocco Greco, docente dell’Istituto Alberghiero di Leporano; Giuseppe Foscarini, docente dell’Istituto Alberghiero di Otranto; Domenico Persano, chef a domicilio e Gran finale con Valentina De Palma, chef con i tacchi a spillo. Conduce la giornalista e food expert Antonella Millarte.

Anche sabato 4 ottobre è possibile partecipare ai laboratori gratuiti (previa prenotazione a flavia.margheriti@galterredelprimitivo.it fino ad esaurimento posti), che si svolgeranno dalle 18.00 alle 19.00, dalle 19.30 alle 20.30 e dalle 21.00 alle 22.00.

Dedicati agli adulti il laboratorio di degustazione di vini, con Enzo Scivetti e il laboratorio alla scoperta dell’olio extravergine di oliva con Rocco Caliandro, degustatore e responsabile AIS Brindisi che condurrà i partecipanti al confronto tra oliva Leccina, oliva Ogliarola e oliva Coratina.

Per i bambini, sabato è in programma un laboratorio teatrale sulla trasformazione del cibo a cura di Mafalda Pistillo e Marzia Ghezzo: “Ortaggini-burattini e marionette dall’orto”. Nell’orto non ci sono solo zucchine, patate, pomodori e insalata, ma si trovano anche teste e abiti, personaggi da inventare, assemblare e animare. Bimbi ortolani che diventano maghi, estraendo non dal cilindro ma dalla terra gustosi e colorati ortaggi, per creare commestibili burattini e marionette vegetali.

I laboratori si terranno anche nella giornata di domenica, è ancora possibile prenotare per partecipare. La giornata di domenica è dedicata anche alle lezioni gratuite di cucina mediterranea salentina con lo Chef Clemente Magliola (40 posti disponibili, ore 17-18.15-19.30, presso Masseria La Porticella ad Avetrana, www.masserialaporticella.it). Precedenza a chi avrà prenotato via e-mail scrivendo a flavia.margheriti@galterredelprimitivo.it.

A rallegrare le strade del borgo cittadino nei tre giorni dell’evento la street band Salento Funk Orchestra, che condurrà a suon di musica i visitatori lungo i percorsi di interesse. L’intero programma è su www.galterredelprimitivo.it. Il Festival della Dieta Mediterranea è un’attività finanziata nell’ambito del PSR Puglia 2007-2013 Misura 421 azione 4.2.2. Progetto LeaderMed.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

La città di Leonida. Rilanciamo Taranto tra archeologia e letteratura. Un vero Progetto per la contemporaneità

“Riposo molto lontano dalla terra d’Italia/e di Taranto mia Patria/e ciò m’è più amaro della …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.