martedì 18 Giugno, 2019 - 23:11:19
Home > La Voce > Locali > Chi va piano va sano e va lontano, a passo di lumaca nelle strade dissestate sulla Manduria – Maruggio, l’ultima trovata della provincia di Taranto

Chi va piano va sano e va lontano, a passo di lumaca nelle strade dissestate sulla Manduria – Maruggio, l’ultima trovata della provincia di Taranto

5072-limite_di_velocita

MARUGGIO – Un’ordinanza dirigenziale firmata dal dirigente del 12° settore Vito Ingletti, della Provincia di Taranto impone un nuovo limite di velocità sulle strade provinciali, che costituiscono la maggior parte della rete viaria sul nostro territorio maruggese.

Lasciate le vostre auto in garage o comunque rassegnatevi a guidare col piede sul freno. D’ora in avanti, lungo le strade provinciali di Maruggio – Manduria; Torricella – Maruggio; Sava -Maruggio  si potrà viaggiare al massimo a 50 chilometri orari. E non è un consiglio, un suggerimento alla cautela.

Il primo commento del sindaco di Maruggio, Alfredo Longo a questo provvedimento:« Entro oggi sentirò il Presidente Tamburrano per cercare di capire le motivazioni reali e – continua il sindaco – valuteremo i diversi modi per opporci a questa decisione davvero troppo estrema per gli automobilisti!»

E’ piuttosto un’ordinanza con valore di legge, quindi chi non la rispetta verrà punito per ragioni di sicurezza. Insomma, si dovrà camminare quasi a passo d’uomo, come avviene nei centri abitati. E non è un provvedimento che vale per qualche tratto particolarmente rischioso. Vale sempre e comunque, su quasi tutte le provinciali che si collegano con Maruggio, che poi costituiscono la gran parte della rete viaria salva la provinciale Maruggio- Avetrana . Con questa ordinanza, per spostarsi a Manduria,  Sava e Torricella, bisognerà tenere un’andatura di 50 chilometri, non uno di più. Una media decisamente bassa rispetto a quella possibile fino a questo momento, che fissa a 90 km il limite “dove non diversamente indicato”. Cioè: quando non ci sono segnali con limiti di velocità, l’automobilista sa che non può schiacciare sull’acceleratore oltre i 90 km orari.

Le verità forse sono altre, il dirigente dell’ufficio con questo provvedimento, «è sollevato da ogni e qualsiasi responsabilità civile e penale»

A cosa serve questo inutile Organo, quale la Provincia, ente svuotato di poteri dalla riforma Del Rio (legge n. 56 del 7 Aprile 2014),?  Non sarebbe stato meglio, affidare le competenze alla Regione oppure ai Comuni per competenza territoriale?

La nuova rivoluzionaria disciplina minaccia di sollevare un’ondata di proteste fra gli automobilisti.

Riportiamo alcuni commenti postati su Fb

  • «Non si possono addebitare le omissioni d’ufficio delle pubbliche amministrazioni sulla testa dei cittadini. Il dirigente della provincia non farà sonni tranquilli
  • «Vabbe questa e’ una furbata della provincia, – scrive un altro lettore – un po come avvisare gli automobilisti con cartelli di strade dissestate cosi da lavarsene le mani in caso di incidenti! Il fatto e’ che le strade citate sono completamente illegali poiche da quando son state asfaltate la prima volta( era vivo il mio trisnonno) si son dimenticate della ordinaria manutenzione,malcostume tipicamente italiano,allora x tutelarsi da eventuali cause legali impongono questi assurdi limiti,di fatto le strade restano illegali e criminali!ma non e’ nemmeno giusto andare a velocita’ eccessive!»
  • «Grazie dell’informazione Alf. Ennesima rapina “legalizzata” dello Stato a danno dei cittadini. Siccome i soldi per tenere le strade in ordine, educare la popolazione ad un corretto uso dei veicoli e canalizzare gli accessi attraverso delle strade complanari si disperdono in tangenti e corruzione diffusa, metto dei limiti assurdi e faccio cassa con l’autovelox…Questo non è il mio Stato…Vergogna!»
  • «Caro Sindaco Alfredo Longo grazie x il regalo che stai facendo ai lavoratori della mattina che si devono recare a Taranto o a Manduria, gli hai rubato circa un’ora al giorno, ma non avete niente di + impostante da fare?»
  • «Le “critiche” al Sindaco in questo caso sono proprio fuori luogo. Luca l’ordinanza è stata appena pubblicata…. Credi che la Provincia prima di fare un atto come questa ordinanza chieda consiglio o parere ai comuni???? La verità è che con questi limiti la Provincia vuole tutelarsi o ridurre le richieste di risarcimento danni dovuti ai lavori di manutenzione che non riescono a fare e che mai faranno visto che ci hanno comunicato che non hanno fondi nemmeno per tagliare l’erba ai bordi delle strade.»

DETERMINA

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Manduria, il Primo Violino della Scala apre la ‘Lustrum Edition’ di Acustica l’8 novembre al Museo del Primitivo, Francesco Manara (violino) e Paolo Cuccaro (pianoforte)

Classica, jazz, ethno-jazz, tango. Sono gli ingredienti della 5a edizione di “Acustica – musica in …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.